Home Cinema

Samsung, tutti i TV QLED e le soundbar che arriveranno nel 2020

Al Samsung Forum di Malta l’azienda coreana ha presentato la nuova line-up di TV e soundbar per il 2020. Tra le varie proposte spiccano la gamma di QLED 8K, i display micro-LED e The Sero, una Lifestyle TV completamente nuova. L’attenzione tuttavia si concentra sulle funzionalità smart dei nuovi TV, la multifunzionalità che Samsung intende far assumere ai televisori e sull’integrazione con gli altri dispositivi, in particolare soundbar e smartphone.

Partendo proprio dalla nuova gamma di QLED 8K, Samsung ha presentato la serie Q950, top di gamma, che verrà proposta in tre varianti da 65, 75 e 85 pollici. I televisori in questione hanno un profilo di soli 15mm ed offrono il 99% della superficie occupata dal pannello, grazie all’innovativo display Infinity con cornici spesse solamente 2,3mm.

Il top di gamma della nuova linea QLED 8K è il Q950TS, dotato di retroilluminazione full array local dimming, luminosità massima di 4000 cd/m2 e tecnologia Quantum Dot. Samsung ha inserito anche un sistema di gestione chiamato Local Power Distribution, che dovrebbe gestire meglio e in maniera più precisa la potenza erogata ai LED.

In aggiunta ai Q950, Samsung lancerà anche il Q900TS ed il Q800T con una diagonale di rispettivamente 98 e 55 pollici in modo da avere un TV 8K per ogni esigenza nell’ambito delle dimensioni.

I TV hanno inoltre 6 speaker integrati per offrire un’esperienza audio ancor più immersiva, migliorata ulteriormente dall’innovativa tecnologia Object Tracking Sound Plus, che analizza gli elementi a schermo e il loro movimento, per poi indirizzare l’audio di conseguenza sfruttando tutti i canali presenti (4.2.2). Questo fa sì che, ad esempio, in una scena dove un’auto si muove da destra verso sinistra, il rumore generato dall’auto stessa la seguirà, muovendosi anch’esso da destra verso sinistra.

Parlando di prezzi, il Q950TS dovrebbe arrivare sul mercato a 5.999 euro (65″), 7.999 euro (75″) e 11.999 euro (85″). Il Q800T (l’entry level per la risoluzione 8K) dovrebbe invece partire da 2.999 euro per il modello 55″, che salgono a 3.999 euro per il 65″ e a 5.499 euro per il 75″, fino ad arrivare ai 6.999 euro necessari per il modello da 82″.

La gamma 4K invece, che rimane la punta di diamante per Samsung nel settore consumer, si rinnova con una serie di funzionalità che caratterizzano l’intera line-up 2020. I modelli saranno disponibili con una diagonale che parte dai 43 pollici fino ad arrivare agli 85 pollici con i modelli Q60T, Q70T, Q80T, Q90T e Q95T.

Per acquistare il Q95T, top di gamma della famiglia 4K, serviranno circa 2.299 euro per il modello da 55″ e 2.99 euro per il 65″. Il 75″ dovrebbe invece costare 4.499 euro. Se invece siete più interessanti al Q80T, dovrete sborsare intorno ai 1.499 euro per il 55″, 1.999 euro per il 65″, 2.999 euro per il 75″ e 4.999 euro per l’85”.

I due modelli “base” della gamma 4K, Q60T e Q70T, dovrebbero invece arrivare sul mercato al prezzo di 999 / 1.099 / 1.199 / 1.999 / 2.999 euro (55 / 58 / 65 / 75 / 85 pollici) per il Q60T e di 1.099 / 1.399 / 2.399 / 3.999 euro (55 / 65 / 75 / 85 pollici) per il Q70T.

Tornando a parlare delle caratteristiche dei TV, come detto all’inizio ciò che contraddistingue la nuova gamma di televisori Samsung sono le funzionalità smart che l’azienda ha sviluppato per il portafoglio che porterà avanti nel 2020.

Tra queste ne ritroviamo alcune decisamente interessanti come Quantum Dot AI, che permette di visualizzare qualsiasi contenuto in 8K grazie all’algoritmo proprietario che si occupa dello scaling dell’immagine, o Active Voice Amplifier, che regola il volume e la chiarezza dei dialoghi in base al rumore di fondo, eliminando qualsiasi distrazione durante la visione.

Altra novità importante è senza dubbio Active Picture, che supporta la già alta qualità dei pannelli con un sensore di luminosità che analizza l’illuminazione ambientale e ne regola di conseguenza l’immagine, offrendo una visione che si adatta ad ogni tipo di stanza.

Samsung ha poi aggiunto due nuove funzionalità per connettere smartphone e tablet in maniera semplice e veloce alla TV di casa: Multi-View e Tap View. La prima dedicata a chi utilizza lo smartphone durante la visione: adesso è possibile utilizzare lo smartphone direttamente dalla TV durante la visione grazie a 14 layout diversi per la visualizzazione simultanea dei due device. Tap View invece, semplifica il mirroring che adesso può essere effettuato semplicemente toccando contemporaneamente i due dispositivi.

Non mancano all’appello le Lifestyle TV di Samsung, quelle varianti che non si limitano ad essere un dispositivo per la visione di film e programmi, ma che puntano ad essere veri e propri elementi di arredo, o addirittura opere d’arte.

In questo ultimo caso parliamo ovviamente di The Frame, una TV che integra la Art Mode la quale riproduce in maniera realistica dei veri e propri dipinti quando la TV viene spenta, e la cui cornice può essere personalizzata esattamente come con un quadro. Si aggiungono quest’anno le varianti da 32 e 75 pollici oltre ad una funzionalità che suggerisce gli artwork da acquistare in base ai gusti dell’utente.

The Serif invece, altra TV peculiare di Samsung, viene adesso fornita in due nuove varianti di colore, Cloud White e Cotton Blue, con prezzi a partire da 999 euro per il modello da 43″.

Samsung QLED 2020
Infine novità assoluta di quest’anno per il mercato europeo è The Sero, la TV Lifestyle lanciata l’anno scorso in Corea del Sud che orienta il display in base all’orientamento dello smartphone connesso.

In questo modo gli utenti avranno la possibilità di provare una nuova esperienza di visione domestica, e godere di tutti i contenuti mobile, anche i social media, come farebbero con lo smartphone direttamente sulla TV di casa.

The Sero è disponibile in un unico taglio da 43″. Arriverà sul mercato questa primavera, ad un prezzo che si aggira intorno ai 1.500 euro.

A completare il pacchetto ci pensano l’integrazione di Disney Plus (in Italia dal 24 marzo), che arriverà preinstallato sui nuovi TV e potrà essere installato su tutti i modelli 4K dal 2016 in poi, insieme ai tre principali assistenti vocali: Bixby, Amazon Alexa e Google Assistant. Samsung ha deciso di includere tutti e tre gli assistenti per lasciar decidere agli utenti quale sia quello più adatto alle proprie esigenze, e semplificare l’interconnessione con gli altri dispositivi smart home presenti in casa.

Alla nuova gamma di TV si accompagna quella di soundbar della serie Q, che quest’anno godono di un’integrazione ancora maggiore. Le soundbar utilizzano l’esclusiva tecnologia Samsung Acoustic Beam ed offrono le modalità audio Dolby Atmos e DTS:X per il massimo dell’immersività.

Le nuove soundbar possono anche essere abbinate ai nuovi televisori QLED per sfruttare Q-Symphony, una tecnologia che combina gli speaker dei TV con la soundbar per creare un’esperienza audio migliore.

Samsung propone anche la serie S, offrendo un’esperienza sonora di alto livello senza che questa si leghi per forza all’utilizzo di un televisore; la serie S infatti si integra perfettamente con i nuovi smart TV, garantendo allo stesso tempo elevate prestazioni anche come dispositivo stand alone per gli amanti della musica e del design.

Come accennato in apertura, l’azienda ha mostrato anche i nuovi pannelli modulari micro-LED. Grazie al nuovo sistema di Samsung non ci sono limiti su dimensioni, risoluzione e rapporto d’aspetto. Sarà possibile realizzare una TV che va da 75 a 292 pollici, ottenendo l’esperienza più immersiva e versatile disponibile sul mercato, adattando il pannello alle proprie esigenze casalinghe, grazie ad un televisore praticamente perfetto per ogni scenario e necessità.