Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Home Cinema

Samsung TV SUHD: pannelli eccezionali e superluminosi

La serie KS di Samsung non arriva inaspettata in quanto è stata annunciata a gennaio di quest’anno durante il CES di Las Vegas, momento scelto da praticamente tutti i produttori per mostrare le loro ultime novità.

Finalmente, però, i prodotti sono arrivati in Italia e abbiamo avuto modo di fare una veloce prova in un ambiente decisamente più tranquillo dei caotici saloni della fiera statunitense, sul modello KS 9000 che monta un pannello 4K senza supporto al 3D stereoscopico.

Ormai da qualche anno è chiaro che i pannelli dei televisori di ultima generazione sono davvero ottimi, con colori saturi ma non pacchiani, luminosità eccellenti e problemi di scia molto limitati. Ogni volta, però, si resta sorpresi dal fatto che gli ingegneri sono riusciti a ottenere qualcosa di più rispetto a quanto visto 12 mesi prima e che già ci sembrava eccezionale.

Partiamo, quindi, con le novità più appariscenti di questa nuova serie, che si riassumono in due aspetti che contribuiscono molto alla godibilità delle immagini in condizioni di “uso quotidiano”: luminosità e trattamento antiriflesso.

Samsung SUHD TV KS9000 Perspective
La curvatura dello schermo, presente sulle serie KS9000 e 7500, non è molto accentuata e rende la visione più coinvolgente senza stravolgere la prospettiva.

Quando si usa un televisore di giorno, sappiamo bene che la qualità delle immagini sembra inferiore a causa della luce diffusa nella stanza e dei riflessi.

La serie KS, tutta in quanto le caratteristiche dello schermo sono uguali a prescindere da polliciaggio e numero riportato dopo la dicitura KS, cerca di limitare la portata di questi due problemi aumentando la luminosità del pannello fino a 1000 nit, circa il 20% in più rispetto ai valori raggiunti lo scorso anno, e montando davanti al vetro frontale uno strato antiriflettente dalle prestazioni eccellenti che prende il nome di Ultra Black.

L’aumento di luminosità si traduce in un miglior contrasto delle immagini quando si usa il televisore in un ambiente luminoso, con forti luci accese o di giorno con la luce che filtra abbondante dalle finestre non schermate.

La tecnologia Ultra Black, invece, garantisce che la visione sia (più o meno) uniforme su tutto lo schermo anche se attorno ci sono fonti luminose intense. Durante la nostra prova, eravamo in un salone con delle grandi portefinestre aperte che lasciavano entrare la luce esterna.

Samsung KS9000 Back
Il retro della serie KS9000 è estremamente elegante e lo stelo centrale incorpora un sistema passacavi per tenere tutto in ordine.

Quelli che sarebbero stati riflessi noiosissimi sugli schermi di qualche anno fa, in questa occasione erano visibili solo abbandonando la visione delle immagini per concentrarsi su quella dei riflessi. Non sparivano del tutto, certo, ma restavano praticamente ininfluenti: un risultato che mi manca quando nei pomeriggi del weekend guardo qualcosa sul plasma in salotto.

Passando alla qualità del colore, la tecnologia Quantum Dot già adottata in passato permette una calibrazione del colore molto accurata, garantendone la durata nel tempo.

A questo proposito, Samsung ha deciso di adottare uno speciale accorgimento per isolare meglio il pannello dall’ambiente esterno ed eliminare così un problema identificato di recente che portava a una impercettibile variazione dei colori legata alle fluttuazioni del tasso d’umidità nell’aria.

Il nuovo motore di upscaling è stato rifinito per rendere più efficace la resa dei contenuti FullHD su uno schermo 4K e non si notano quei particolari artifici tipici di qualche anno fa attorno ai bordi degli oggetti. Anzi, tutto resta morbido al punto giusto, utilizzando fonti di qualità.

Passando al design, la struttura è diventata minimalista al massimo. La cornice è davvero minuscola e sembra ormai imminente il momento in cui sparirà del tutto. La curvatura dello schermo è la solita, poco accentuata, ma sono disponibili diversi modelli con pannello piatto.

Samsung KS7000 Front
Il design della serie KS7000 sfoggia un doppio punto d'appoggio al posto del piedistallo centrale

Sul retro è previsto un sistema di gestione dei cavi che permette di tenere tutto ragionevolmente in ordine, e le finiture posteriori sono abbastanza curate da permettere di tenere lo schermo in un ambiente aperto, senza doverlo per forza “appoggiare” a un muro.

La resa sonora è ragionevole, seppur limitata dal fatto che gli altoparlanti, di qualità, sono posizionati dietro al pannello LCD. Una soundbar o un sistema di diffusione dedicato sono altamente consigliati.

Il sistema Smart TV è il “classico” Tizen, con una nuova interfaccia che integra l’accesso veloce ai servizi più famosi come Youtube e Netflix, mentre altri servizi “italiani” sono previsti a breve. Nel televisore è inclusa anche una funzione di controllo centralizzato grazie alla quale Tizen riconosce automaticamente quali dispositivi esterni sono collegati (come lettori Blu-Ray o sistemi home teather) e scarica dal Web il necessario per controllarli tramite la sua interfaccia.

In definitiva, la serie KS di Samsung si posiziona davvero al top dell’attuale classifica dei televisori, con tecnologia in grado di fornire immagini eccezionali in moltissime condizioni.

Samsung UBD K8500 Front Black
Per godere al massimo delle meraviglie del 4K HDR serve un lettore di dischi apposito come questo UBD-K 8500. Purtroppo i contenuti disponibili sono ancora ben pochi.

Al momento, i contenuti in grado di sfruttare così tanta potenza scarseggiano, soprattutto sul fronte del 4K e delle immagini HDR: le trasmissioni via etere sono troppo compresse perché rendano bene in UHD, mentre i contenuti HDR sono proprio pochissimi e servono dispositivi dedicati per sfruttarli.

La maggior parte delle nostre speranze è riposta in Netflix, che sta iniziando a proporre anche in Italia i contenuti 4K e HDR, ma si prevede che serviranno molti mesi prima di avere un catalogo sensato.

Per fortuna, questi televisori sono pensati per durare, grazie alla dotazione molto completa di ricevitori (inclusi BVB-S2 e DVB72) e ingressi digitali, mentre le altre caratteristiche come i 1000 NIT di luminosità o l’antiriflesso Ultra Black non mancheranno di farsi apprezzare da subito.