e-Gov

SCO prova di tutto per scacciare Linux

Nuova clamorosa decisione quella dell’azienda, che intende addirittura offrire
incentivi alle imprese che lasceranno Linux per altri sistemi operativi, anche
se prodotti dalle proprie rivali.

In un rapporto trasmesso alla Securities and Exchange Commission (SEC) americana
datato 16 ottobre 2003, ma reso pubblico solo pochi giorni fa, SCO ha rivelato
un piano che, tenendo anche conto delle dichiarazioni rilasciate da un suo portavoce,
sembra lasciar trasparire la volontà di allontanare quante più
aziende possibile da Linux anche nel caso in cui questo non le portasse benefici
diretti in termini di licenze di Unix vendute.

Un portavoce di SCO ha confermato che la propria azienda "sta offrendo
un percorso di migrazione verso altri sistemi operativi che poggiano su proprietà
intellettuali più solide di quelle di Linux
", aggiungendo poi
che "nei prossimi mesi offriremo degli incentivi". Incentivi
che, secondo SCO, sono stati fortemente voluti "da quelle stesse aziende
pronte ad abbandonare Linux
".