Home Cinema

Sky Cielo non parte, il Ministero non autorizza

Sky Cielo non andrà in onda su Digitale Terrestre, oggi a mezzogiorno. Battesimo rimandato, poiché il ministero dello Sviluppo economico, attraverso il suo Dipartimento per le Comunicazioni, non ha ancora concesso l’autorizzazione alla trasmissione su DTT.

Sky Cielo

In pratica , qualcuno dal Ministero ha deciso di soffiare cirri uncinati – che preludono sempre pioggia – su Cielo. Il Gruppo Editoriale L’Espresso, che affitta i ripetitori a Sky, ha ricevuto una lettera che fa riferimento a inaspettati approfondimenti. Sky ha semplicemente ricevuto con un comunicato che “richiede di non procedere non la messa in onda”, come riporta La Repubblica di oggi.

“Le nostre carte sono in ordine sul piano legale. Peraltro noi abbiamo preparato un canale bello e gratuito, che avrebbe impreziosito il digitale terrestre. Per questo, eravamo convinti che la nostra richiesta di autorizzazione sarebbe stata gestita dal governo con quella velocità, quell’efficienza e quei sorrisi che ha promesso in questi giorni il ministro Brunetta”, ha Gary Davey, direttore di Sky Cielo.

E dire che i permessi per la messa in onda su satellite sono arrivati in dieci giorni. “Ma Cielo resterà fermo anche sul satellite, in attesa di schiarite sul digitale terrestre”, ha concluso il direttore editoriale del canale Riccardo Chiappelli.