Home Cinema

Sky diventa Cielo e sbarca sul Digitale Terrestre

Sky avrà la sua offerta sul digitale terrestre già dal prossimo primo dicembre, in grande anticipo rispetto ai tempi attesi. Per evitare di attendere il 2011, infatti, Rupert Murdoch fa affidamento su un’altra delle sue aziende, News Corporation Station Europe, guidata da Gary Davey, che dirigerà anche il nuovo canale.

Il logo di Sky.

“Ci auguriamo, non appena lo switch off sarà completato in tutta Italia, di raggiungere con Cielo uno share vicino a quello dei due principali canali in chiaro che operano sul Dtt, ovvero Boing e Rai 4″, ha detto Davey, intervistato da Marco Mele sul Sole 24 Ore.

Un canale gratuito, quindi, che raccoglierà contenuti inediti per gli spettatori che non hanno abbonamenti di alcuni tipo, e che di certo servirà a Sky per promuovere la piattaforma satellitare.

Non solo un trampolino per il satellite, però: Cielo sarà anche un concorrente agguerrito per Mediaset e Rai, che sul digitale terrestre, fino a ora, hanno potuto giocare una partita a due in un campo sgombro di ostacoli, spartendosi tutta la pubblicità disponibile, o quasi.

Il David Letterman Show è tra le esclusive Sky più apprezzate.

Quanto agli aspetti tecnici, Sky ha chiesto e ottenuto da Rete A la possibilità di usare le sue frequenze in affitto, proprio per evitare di violare le imposizioni del 2003, che gli impediscono di ingrandirsi prima del dicembre 2011. Dopo quella data, però, l’azienda di Murdoch potrà muoversi liberamente ed eventualmente offrire più canali, gratuiti e a pagamento, anche sul digitale terrestre.

Forse, dopotutto, anche la televisione italiana può cambiare.