Streaming e Web Service

Sky può acquisire la piattaforma tecnica di Mediaset Premium, l’AGCOM ha detto sì

L’AGCOM ha dato l’ok all’acquisizione della piattaforma tecnica di Mediaset Premium (R2 Srl) da parte di Sky. Secondo il Garante l’operazione di acquisto “non vìola i tetti antitrust e i limiti alle partecipazioni incrociate fra i diversi comparti del settore”. Il motivo si deve al fatto che R2 non detiene direttamente le autorizzazioni per la diffusione di programmi sulle reti digitali terrestri e Sky, a seguito dell’acquisizione, non supererà il 20% della soglia dei ricavi del Sistema Integrato delle Comunicazioni. L’operazione com’è risaputo è iniziata lo scorso autunno, e ora non vi sono più ostacoli al completamento.

Nello specifico l’unità R2, costituita a maggio 2018, comprende beni e servizi tecnico-amministrativi, rapporti con i terzi, personale (circa 100-150 lavoratori esclusi i giornalisti), sistemi e processi produttivi strumentali alle offerte pay in digitale terrestre, originariamente impiegato dal gruppo Mediaset con il marchio “Mediaset Premium”. Mediaset comunque continuerà a gestire l’attività editoriale e inoltre non è prevista discontinuità dei servizi pay. Di fatto Sky diventa il fornitore “tecnico” di Mediaset Premium, mentre il colosso di Cologno Monzese continua a fare il resto.

Sotto il punto di vista strategico bisogna ricordare che da tempo grazie a un accordo commerciale le offerte dei due broadcaster sono disponibili sia su digitale terrestre che su satellite. Insomma, il mezzo non è più una discriminante per accedere a nuovi bacini di utenza.

L’AGCOM ha concluso il suo atto ricordando che “può essere impugnato davanti al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro 60 giorni dalla notifica dello stesso”.

Un decoder di qualità per il digitale terrestre? Humax Tivumax HD-6400S