IoT

Sonos acquisisce Snips, la società specializzata in interfacce vocali personalizzate

Sonos ha confermato l’acquisizione di Snips per 37,5 milioni di dollari, una società francese che ha sviluppato una piattaforma omonima di interfaccia vocale basata su intelligenza artificiale. Si tratta di una tecnologia ideale per le prospettive di sviluppo del colosso californiano specializzato nella realizzazione di altoparlanti intelligenti.

Snips nasce nel 2013 a Parigi e oggi è composta da oltre 50 professionisti dei settori dell’ingegneria, dell’apprendimento automatico e dello sviluppo prodotto. La peculiarità della piattaforma è di consentire di creare esperienze vocali su misura.

“La sua soluzione full-stack è costruita con tecnologia proprietaria che consente l’elaborazione vocale sul dispositivo”, spiega l’azienda statunitense. “Questa elaborazione localizzata massimizza l’accuratezza, l’efficienza e la privacy riducendo al minimo l’ingombro e la dipendenza dal cloud. Gli assistenti vocali di Snips sono realizzati su misura per compiti specifici e progettati per funzionare insieme ad altri assistenti vocali di uso generale attualmente sulla piattaforma Sonos”. In pratica domani i possessori dei prodotti Sonos con supporto vocale potranno impiegare non solo Siri, Google Assistant o Amazon Alexa ma anche uno strumento integrato.

Da ricordare infatti che proprio a inizio novembre l’assistente di Google è ufficialmente sbarcato su alcuni dispositivi prodotti dalla società statunitense. I possessori di alcuni specifici modelli, ovvero Sonos Move, Sonos One e Sonos Beam, possono quindi sfruttare le potenzialità del sistema di Google.

“Milioni di persone si godono la facilità di controllare la musica con la voce. L’annuncio di oggi ci offre  talento e tecnologia in più per creare un’esperienza ancora più differenziata e coinvolgente per i clienti, sia all’interno che all’esterno della casa “, ha affermato Patrick Spence, CEO. “Siamo entusiasti di accogliere un’incredibile squadra come quella di Snips nella famiglia Sonos per contribuire a dare vita a questa visione”.