IoT

Sonos Flex, al via in Olanda la sperimentazione del noleggio speaker wireless

Si chiama Sonos Flex ed è un nuovo servizio sperimentale di noleggio altoparlanti wireless che il colosso statunitense ha reso disponibile in Olanda. Al solito se dovesse riscontrare consenso non è escluso che possa essere lanciato anche in altri paesi.

Sonos Flex consente con una spesa di 15 euro al mese di noleggiare due Sonos One (2° gen), senza alcuni tipo di restrizione: si può interrompere l’abbonamento quando si preferisce, un po’ come avviene con i comuni servizi streaming. Con 25 euro al mese invece si può configurare un impianto basato su due Sonos One e la soundbar Sonos Beam. In questo caso vengono migliorare le potenzialità di fruizione audio di console, Smart TV e sorgenti audio. Il top di gamma per l’home theater però è la configurazione da 50 euro al mese che include Playbar, Subwoofer e due Sonos One. In questo ultimo a caso nella zona di Amsterdam – dove per altro c’è il quartier generale europeo – è prevista anche l’installazione gratuita.

Sonos ha deciso di procedere con cautela e previsto un tetto massimo di clienti limitato a 500 unità. Dopodiché farà le sue valutazioni e deciderà come procedere in futuro.

Conti alla mano Sonos Flex potrebbe attirare lo sguardo della clientela più attenta alle novità e al risparmio immediato, non certo coloro che sono disposti ad acquistare un dispositivo per tenerlo il maggior tempo possibile.

L’abbonamento meno caro in un anno costa comunque meno dell’eventuale acquisto in Olanda: 180 euro contro 458 euro per due Sonos One. La seconda opzione è ancora più conveniente perché si parla di 300 euro contro un costo di 907 euro e infine la terza è in assoluto la più competitiva perché sarebbero 600 euro di noleggio contro 2.026 euro di acquisto. Ovviamente sono valutazioni che non considerano i prezzi online dei negozi e-commerce ed eventuali promozioni e solo i listini Sonos, ma nell’ottica di un ricambio costante dei prodotti alcuni clienti potrebbero gradire.

Per altro uno potrebbe decidere anche solo di provare i prodotti e vedere come si comportano in casa e poi procedere eventualmente con l’acquisto. Oppure attivare un abbonamento e poi passare a un altro e comunque avere la certezza di ottenere sempre l’ultima versione. Dovessero uscire le Sonos One di nuova generazione verrebbero ritirate le vecchie e fornite le ultime.

Non è escluso anche per il futuro che venga attivata l’opzione di acquisto di un dispositivo precedentemente noleggiato.

In Italia un Sonos One di seconda generazione online costa meno dei 241 euro di listino.