Fotografia

Sony Smartphone: arriva il sensore delle fotocamere compatte?

Rumor che per ora sono giudicati dalla stessa fonte "di media attendibilità" parlano di uno smartphone basato su tecnologia imaging Sony capace di far impallidire qualsiasi cosa vista finora. Secondo la fonte, lo smartphone utilizzerebbe infatti un sensore di formato 2/3", vale a dire lo stesso attualmente utilizzato da pochissime compatte premium come la Fujifilm X20.  

Non è finita: lo smartphone dovrebbe infatti integrare anche un flash decoroso, paragonabile a quello di una compatta tradizionale, e dovrebbe utilizzare un nuovo RAW converter (o JPEG engine, come si definisce più spesso in questo ambito) che vedremo in futuro anche sulle NEX. Gli stessi controlli della fotocamera saranno anche manuali, secondo la fonte "come quelli della RX100".

Chiaramente bisogna ricordare che si tratta di un rumor e bisogna anche letteralmente indovinare il significato esatto di alcune affermazioni, ad esempio quella relativa al controllo creativo dell'immagine, ma è chiaro che se anche il 50% di quanto riportato corrispondesse al vero, saremmo di fronte a una nuova rivoluzione.

Un simile prodotto potrebbe anche segnare la definitiva morte delle compatte: i produttori hanno fatto appena in tempo a indirizzarsi verso modelli premium, e se il cellulare di prossima introduzione sposterà l'asticella tanto in alto, sarà difficile per chiunque tenere il passo. L'unica incognita rimane a questo punto l'ottica, punto cruciale per qualsiasi fotocamera e certamente davvero impegnativa da progettare (posto il requisito di estrema compattezza) per un sensore di tali dimensioni. Una sfida che giudicheremmo quasi impossibile, ma Sony ci ha già stupito positivamente nel recente passato con prodotti imaging davvero innovativi…