Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

SpaceX Falcon 9 atterra in piedi ma le finanze piangono

I Falcon 9 di SpaceX tornano a volare e il primo stadio atterra in piedi in una missione perfetta. Finanziariamente però l'anno si chiude in perdita per colpa dell'incidente del 1 settembre.

Dopo il posticipo per motivi meteo, nel fine settimana finalmente il Falcon 9 di SpaceX è tornato a volare, e con successo. Il decollo è avvenuto dalla Vandenberg Air Force Base in California, perché la rampa di lancio di SpaceX a Cape Canaveral è ancora in fase di riparazione dopo l'incidente del 1 settembre 2016. Come detto in precedenza, questa base è situata in una posizione geografica adatta per far decollare i razzi che devono essere immessi in orbita polare, ma non per il lancio dei voli verso la ISS.

Gli occhi erano puntati sulla missione non tanto per il carico, quanto perché il lancio di ieri era la prova del nove per capire se i problemi che hanno causato l'incidente precedente fossero stati effettivamente risolti. E in effetti sembra così: i 10 satelliti Iridium che costituivano il carico utile sono stati parcheggiati nella bassa orbita terrestre e tutto è andato per il meglio, compreso l'atterraggio del primo stadio al rientro della missione, che è atterrato in piedi ed è recuperabile.

Prossimamente SpaceX proseguirà con i lanci dei satelliti della stessa costellazione, che una volta terminata (fra il 2017 e il 2018) sarà composta da 66 satelliti operativi e 6 di scorta. Altri 9 saranno tenuti a terra, di riserva.

Intanto sono tornati alla ribalta i conti dell'azienda di Elon Musk, che a quanto si apprende al momento non sta mettendo in cassa molti profitti. Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal nel 2015 SpaceX avrebbe accumulato perdite per un quarto di miliardo di dollari, contro i piccoli profitti degli anni precedenti. Il fatto non è nuovo, perché all'indomani dell'incidente del 1 settembre la dirigenza aveva ammesso che il blocco dei lanci avrebbe portato a delle perdite. Con le nuove informazioni si apprende che l'azienda per il 2016 aveva pianificato 20 lanci così da totalizzare profitti per 55 milioni, ma le missioni sono state in tutto solo otto e si è registrato un calo dei ricavi pari al 6%.

P1 BZ811 SPACEX 9U 20170112174552

Il direttore finanziario di SpaceX Bret Johnson ha tuttavia precisato che sono "in programma più di 70 lanci, che corrispondono a contratti per un valore di 10 miliardi di dollari", e che in ogni caso "l'azienda è in una posizione finanziariamente forte, è ben disposta per una crescita futura e ha oltre 1 miliardo di dollari di liquidità e nessun debito".

P1 BZ810 SPACEX 9U 20170112174544