Telco

Sparkle ha attivato due nuovi punti di presenza (PoP) a Milano: ecosistema digitale rafforzato

Sparkle, il primo operatore TLC di servizi wholesale internazionali in Italia e ottavo nel mondo, ha confermato di aver attivato due nuovi punti di presenza (PoP) a Milano per far fronte alle crescenti esigenze di connettività della città e del suo ecosistema industriale.

Uno è situato nel data center di DATA4 a Cornaredo, mentre l’altro è presso l’International Business Exchange (IBX) Milan 2 di Equinix a Milano. I nuovi PoP si aggiungono ai tre attuali punti di presenza nell’area metropolitana, aumentando la capillarità dell’anello metropolitano, un sistema protetto e ridondante, e integrato con la rete IP globale Tier-1 di Sparkle.

“Il ‘city ring’ di Sparkle a Milano offre a Internet Service Provider (ISP), content e application provider, connettività ad alta velocità e diversificata verso i principali centri urbani in Europa, Nord e Sud America, Africa, Asia e Medio Oriente, rafforzando l’ecosistema digitale di Milano e la sua competitività in Europa”, puntualizza Sparkle.

In aggiunta al servizio di transito IP Seabone, l’offerta comprende tutti i servizi IP e Dati, inclusi il servizio di capacità dedicata City2City e la soluzione Virtual NAP che offre accesso virtuale ai principali punti di scambio Internet senza la necessità per il cliente di implementare e gestire infrastrutture proprietarie.

Da rilevare che Milano è un polo importante perché non solo rappresenta il principale centro finanziario, commerciale e industriale in Italia ma è anche il terzo distretto economico in Europa, con oltre 300.000 aziende che operano in vari settori, inclusi media, finanza, design e moda. Senza contare le 4.500 multinazionali in loco, startup, università e istituti di ricerca.