Telco

Speed test Adsl, mappiamo insieme il paese

Tom’s Hardware e SOS Tariffe hanno inaugurato Speed test Adsl, uno strumento per analizzare con precisione le performance della propria connessione e individuare offerte di mercato più competitive. In pratica selezionando il proprio tipo di contratto e avviando il test si ottengono le reali velocità di download e upload della linea.

Speed test Adsl

L’obiettivo è di far “conoscere i provider che offrono le migliori velocità effettive” della propria città. Questo sarà possibile grazie alla partecipazione degli utenti: è evidente che più test diffusi sul territorio consentiranno di realizzare una sorta di mappa nazionale delle prestazioni.

Quanto all’affidabilità del test, SOS Tariffe ha scelto la versione di Ookla poiché “leader mondiale per lo sviluppo e la fornitura di applicazioni per la diagnostica della rete […] è anche l’azienda che ha definito e affermato alcuni standard per misurare le performance della rete”.

L’idea del test è del giornalista scientifico e blogger Pino Bruno, di SosTariffe, che l’ha realizzata e Tom’s Hardware. Insomma, grazie a questa collaborazione sarà finalmente possibile tracciare una vera e propria mappa delle reali velocità di connessione in tutta Italia.

L’unica avvertenza è quella di avviare il Test ADSl solo dopo essersi assicurati

di non avere in corso download o upload di file. Quindi l’ideale è chiudere le applicazioni che disturbano il risultato del test (ad esempio, client di posta elettronica, programmi p2p, conversazioni Voip, etc?).

Da ricordare in ogni caso che la velocita ADSL”non dipende solamente dalle performance dell’operatore scelto, ma può essere influenzata da diversi fattori, tra cui l’orario in cui si naviga (la sera generalmente c’è maggiore traffico in rete); la tecnologia di trasmissione della rete (doppino telefonico, fibra ottica, hyperlan, wimax, Rete mobile, etc.); la configurazione del pc” e, appunto, ”il numero di utenti connessi contemporaneamente e la quantità di applicazioni che assorbono banda e sono collegate contemporaneamente”.