e-Gov

Stare troppo su Internet porta alla depressione

Secondo i ricercatori della Leeds University (UK) passare troppo tempo online potrebbe portare alla depressione. Gli psicologi sostengono che esistono “prove schiaccianti” del fatto che gli internauti più tenaci tendono a sostituire l’interazione fisica con chat, forum e social network, mettendo a rischio la loro stabilità emotiva e psichica. Difficile comunque stabilire una chiara relazione causa-effetto.

Picasso, la donna che piange.

Secondo l’autrice dello studio, Catriona Morrison, “questo tipo di navigazione può avere un serio impatto sulla salute mentale”.  L’analisi ha preso in considerazione 1319 britannici, tra i 16 e i 51 anni: l’1,2% si è dimostrato “dipendente da Internet” e in alcuni casi anche sofferente di depressione. Non si sa, però, se venga prima la depressione o la dipendenza da Internet – il legame in ogni caso sussiste.

L’abuso resta tuttavia un campanello d’allarme a cui prestare attenzione: chi eccede in qualcosa, che sia navigazione online o dolci alla crema, probabilmente ha una qualche difficoltà emotiva o psicologica da affrontare.

Speriamo che, almeno questa volta, i risultati di questo ennesimo studio non siano strumentalizzati e trasformati in una scusa per ingabbiare la Rete. Perdonate il gioco di parole.