Tom's Hardware Italia
Telco

Tariffe telefoniche, ecco i risultati dell’effetto Iliad

Un nuovo report realizzato da SosTariffe.it ha fotografato la situazione delle tariffe telefoniche italiane per il settore mobile. La futura discesa in campo di Iliad avrà contribuito a rimescolare le carte?

Il numero di Gigabyte incluso nei pacchetti " tutto compreso" degli operatori telefonici mobili italiani è raddoppiato rispetto al 2016. È quanto emerge dal nuovo report realizzato da SosTariffe.it, mirato a verificare i cambiamenti nel settore specifico. La futura discesa in campo di Iliad in Italia sembra aver fornito una spinta agli altri operatori telefonici, che si preparano a dover affrontare, da un punto di vista commerciale, un nuovo concorrente.

SosTariffe.it ha analizzato le differenze di costo e la composizione dei pacchetti "tutto compreso" (minuti, SMS e traffico dati inclusi) intercorse tra il 2016 e 2017. Successivamente, i dati del 2017 sono stati paragonati a quelli delle tariffe Iliad in Francia con il marchio Free Mobile, per poter valutare quanto queste proposte commerciali siano convenienti e più o meno in linea con la realtà italiana.

Iliad SosTariffe.it
Fonte SosTariffe.it

Il report si è mosso su due strade parallele: in primo luogo si sono stimati i valori medi dei pacchetti "tutto compreso" dei vari operatori attivi sul territorio italiano e successivamente è stato effettuato un focus su quelli degli operatori reali (escludendo quindi quelli virtuali). Un metodo che ha consentito di poter ottenere una fotografia a 360°.

Leggi anche: Iliad: consumatori italiani maltrattati, troppi inganni

L'analisi del totale delle offerte attivabili in Italia (comprese quindi quelle degli operatori virtuali) dimostra che, rispetto al 2016, quest'anno c'è una grossa differenza nel numero di Gigabyte inclusi nei pacchetti. Se, infatti, il prezzo medio rimane uguale (circa 12 euro) e gli SMS diminuiscono (da 709 a 458), ad aumentare è il numero di GB disponibili, che passano da una media di 3 del 2016 a 5 nel 2017. Crescono, anche se di poco, i minuti inclusi verso tutte le numerazioni: da 958 a 1.105.

Iliad SosTariffe.it
Fonte SosTariffe.it

Si arriva alle stesse conclusioni effettuando un focus sulle offerte degli operatori reali (dunque escludendo dal calcolo quelle MVNO). Aumentano del 74% i GB inclusi, passando da 3,5 a 6. Cresce, leggermente, anche il numero di minuti inclusi (da 1.239 a 1.309), diminuisce quello degli SMS gratuiti (da 712 a 364) e aumenta di quasi 1 euro il costo medio dei pacchetti (da 10,79 euro a 11,61 euro).

Confrontando entrambe le realtà analizzate con le offerte Free Mobile di Iliad in Francia la differenza è abissale. Lo scarto più profondo è stato rilevato negli SMS e nel traffico dati inclusi. Free Mobile propone, infatti, un numero di SMS oltre 8 volte superiore a quello delle offerte italiane, mentre per quanto riguarda il traffico dati la media di Free Mobile è superiore di oltre 9 volte rispetto alle proposte italiane.

Iliad SosTariffe.it
Fonte SosTariffe.it

Discorso differente nel confronto tra i canoni medi italiani e quelli di Free Mobile, per i quali non c'è un divario spropositato (il totale del mercato italiano presenta un canone superiore del 22%, mentre quello dei quattro principali provider supera del 18% i prezzi di Free Mobile), così come la differenza dei minuti nei pacchetti non è eccessiva (in Italia offrono fino al 41% in meno di minuti gratis rispetto all'operatore francese). 

Leggi anche: Wind Tre, offerta Fibra Infostrada per navigare a 1 Gigabit

Appaiono dunque evidenti due aspetti. Da una parte, la futura discesa in campo di Iliad ha in qualche modo rimescolato le carte. A questo vanno aggiunti tutti quelli avvenimenti recenti che hanno certamente avuto un impatto sul mercato della telefonia mobile italiana: dalla fusione di Wind e H3G alla nascita di Kena Mobile (nuovo operatore virtuale low cost di TIM, fino ad arrivare all'annuncio del 5G in Italia da parte di Fastweb (sarà attivo dal prossimo anno).

Iliad SosTariffe.it
Fonte SosTariffe.it

Dall'altra parte, è evidente come Iliad, in Francia, proponga delle tariffe decisamente più vantaggiose rispetto a quelle italiane. Tutto ruoterà dunque attorno alle proposte dell'operatore telefonico una volta giunto in Italia che, se dovessero essere sulla falsa riga di quelle francesi, potrebbero davvero incidere sugli equilibri di mercato.


Tom's Consiglia

Il Huawei P8 Lite 2017 è la nuova proposta dell'azienda cinese per la fascia medio-bassa del mercato. È caratterizzato da 3 GB di RAM, display Full-HD e un ottimo rapporto qualità/prezzo.