Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Telco

Tariffe winback e operator attack, che differenza c’è?

Cosa sono le tariffe telefoniche cosiddette winback e operator attack e che differenza c'è tra loro? Sicuramente le avrete sentite nominare sempre più spesso, ma orientarsi nella giungla delle proposte degli operatori è davvero difficile. In molti le usano come sinonimi, ma in realtà si tratta di proposte di tipo diverso. Comprenderne correttamente la natura può aiutare a risparmiare soldi o a scegliere pacchetti più vantaggiosi. Cerchiamo quindi brevemente di fare chiarezza per orientarci al meglio nella selva di offerte che affollano il Web.

Winback

L'espressione winback, che tradotta letteralmente dall'inglese significa "riconquistare", indica una specifica pratica commerciale tramite cui gli operatori telefonici mirano a riprendersi i clienti perduti perché passati a un concorrente tramite portabilità del numero.

Questa pratica, che riguarda tanto il mercato della telefonia fissa che mobile, prevede solitamente due modalità principali: l'invio di un SMS informativo o una telefonata da parte di un consulente, il cosiddetto teleselling.

smartphone
Photo credit – Depositphotos.com

C'è però una premessa indispensabile affinché si possa essere contattati dal proprio ex operatore per ricevere delle offerte di rientro: aver dato il consenso a ricevere proposte e offerte commerciali. Se non l'avete fatto non sarete mai ricontattati. Anche avendo dato il proprio consenso, inoltre, non è detto che riceviate mai una proposta.

Molto dipende infatti da che tipo di clienti siete stati, dalla tariffa che avevate in precedenza e anche dall'operatore a cui siete passati. Alcuni infatti possono essere esclusi da operazioni winback a causa di accordi commerciali tra provider.

Detto questo, spesso le offerte winback sono molto diverse da quelle standard perchè sono fatte apposta per attrarre l'ex cliente e convincerlo a tornare sui propri passi. Ciò non significa però che le tariffe debbano per forza essere vantaggiose esclusivamente per il costo.

internet smartphone 640x383

L'operatore può infatti decidere di puntare su altre caratteristiche, ad esempio un maggior numero di minuti per le chiamate o di GB di traffico dati, ma può anche puntare sulla maggior qualità della propria linea, su una copertura del territorio più capillare, su una velocità di download più elevata o comuqnue su caratteristiche tecniche distintive che possono rappresentare un vantaggio concreto.

Due esempi di tariffe winback

Tra gli esempi più recenti di offerta winback possiamo ricordare Vodafone Special Minuti 30 GB e Kena Star 5. La prima propone un rientro in Vodafone al costo di 7 euro mensili in cambio di chiamate illimitate verso tutti i numeri nazionali fissi e mobili e 30 GB di traffico dati su rete 4G, mentre per gli SMS è previsto un costo di 29 centesimi.

Kena Star 5 è invece la proposta winback dell'operatore virtuale low cost di TIM, che molti ex clienti stanno ricevendo via SMS. La tariffa prevede minuti illimitati e 50 GB di traffico dati su rete 4G con velocità di download fino a 30 Mbps, al costo di 5 euro al mese. La particolarità di questa tariffa è di essere proposta non solo in modalità winback ma anche operator attack, e questo ci porta al secondo capitolo.

Operator Attack

Potremmo definire col termine operator attack una pratica commerciale aggressiva tesa a conquistare clienti tramite tariffe particolarmente competitive per prezzo e/o composizione. A differenza di quelle winback però le tariffe operator attack non sono rivolte esclusivamente agli ex clienti e possono essere sottoscritte da tutti.

Inoltre le proposte di alcuni operatori si possono trovare direttamente sul sito, ma per la maggior parte arrivano esclusivamente tramite invito via SMS o telefonata da parte di un consulente, proprio come accade con le winback, oppure sono disponibili soltanto presso i negozi autorizzati.

smartphone 600x400

Attenzione però a leggere sempre le note informative perché spesso, sempre per accordi commerciali tra operatori, prevedono alcune esclusioni, rivolgendosi ad esempio solo a chi proviene da altri operatori MNO (Mobile Network Operator, gli operatori classici che posseggono le infrastrutture e le licenze per lo spettro radio) o al contrario solo MVNO (Mobile Virtual Network Operator, che non possiede le licenze delle frequenze che utilizza e spesso non ha nemmeno infrastrutture proprie).

Due esempi di tariffe operator attack

Di recente ad esempio Wind, TIM e Vodafone hanno attivato alcune promo operator attack per sfidarsi tra loro ma soprattutto per puntare ai clienti di operatori virtuali e di Iliad.  Wind Smart Online Edition ha un canone mensile di 9 euro in cambio del quale garantisce 1.000 minuti di chiamate e 20 GB di traffico dati, sempre su rete 4G. L'attivazione in questo caso può essere effettuata esclusivamente online.

Vodafone invece propone Special Unlimited 50 GB, che prevede minuti e SMS illimitati e 50 GB di traffico dati al costo di 6 euro al mese.