e-Gov

Tazze da bagno hi-tech a rischio attacco hacker

Il top di gamma delle tazze da bagno di Lixil, azienda giapponese specializzata nel settore, è a rischio di attacco hacker. Il modello SATIS è il sogno degli appassionati in "cessi" e affini. Vanta un vortice d'acqua a spirale, asse automatizzato, sistema anti odore, musica per coprire gli eccessi aerofagici, idromassaggio, etc. Insomma, è il massimo che un deretano possa sognare.

SATIS

L'unico difetto, recentemente scoperto dalla società di sicurezza Trustwave, è che il suo codice identificativo Bluetooth non è unico. Quindi tramite l'app Android My SATIS chiunque potrebbe manomettere o attivare a distanza le funzioni della tazza.

"Ogni persona che usa l'applicazione My Satis può controllare qualsiasi toilet Satis. Un hacker potrebbe semplicemente scaricare l'app e usarla per attivare uno sciacquone continuo, aumentare il consumo d'acqua e quindi i costi per il proprietario", scrive nella nota ufficiale Trustwave.

"Potrebbe anche alzare l'asse inaspettatamente, attivare il bidet o la funzione di asciugatura, causando disagio e sofferenza al proprietario".

Praticamente una trappola medievale. Considerati i gusti sadomaso giapponesi qualcuno potrebbe anche gradire.