e-Gov

Telecom e Gruppo Espresso: ecco la terza infrastruttura TV

Telecom Italia Media e il Gruppo Editoriale L'Espresso hanno creato insieme il primo operatore di rete digitale per la TV indipendente. Si tratta di un polo infrastrutturale con capacità trasmissiva capace di sfidare Rai e Mediaset. In pratica gli editori televisivi avranno una terza opzione.

Gruppo L'Espresso si appresta a conferire il 100% delle azioni di Rete A in Telecom Italia Media Broadcasting (Timb). Questo consentirà alla nuova entità di disporre di 5 multiplex digitali con copertura nazionale. Indicativamente ogni multiplex consente la trasmissione di circa 5/6 canali in definizione standard, e indicativamente la metà in HD.

TV

L'assetto societario è comunque già stato deciso: TiMedia deterrà il 70%, mentre il Gruppo Espresso il 30%; All Music Spa rimarrà di proprietà del Gruppo L'Espresso. Telecom avrà il diritto di nominare la maggioranza dei consiglieri, compreso l’amministratore delegato, mentre L'Espresso indicherà il presidente.

Previsto per l'ex monopolista l'opzione d'acquisto del diritto d'uso (esclusa l'infrastruttura e i clienti) di una delle cinque frequenze, cioè della banda relativa al canale 55. Il contratto sarà di 5 anni per una contropartita di 5 milioni di euro. Se però il canale sarà utilizzato anche per la telefonia mobile, TiMedia si riserva di ricomprare l’infrastruttura o di utilizzarla in via preferenziale.

Ovviamente l'attività avrà inizio dopo il via libera del Garante delle Comunicazioni.