e-Gov

Telecom ha venduto Virgilio.it a Libero per 88 milioni

Telecom Italia ha venduto Virgilio.it a Libero Srl, la società controllata da Weather Investments. Per circa 88 milioni di euro la Matrix S.p.A e tutte le sue attività, fra cui il noto portale, passano di fatto al magnate Naguib Sawiris. L'egiziano è noto per aver acquistato nel 2005 Wind Telecomunicazioni – oggi ne è solo azionista a seguito dell'avvento di VimpelCom.

Quel che conta è che la combinata Libero.it/Virgilio.it per somma di audience raggiunge circa i 18 milioni di visitatori. Nei prossimi mesi saranno poi tutte da scoprire le nuove sinergie. "Libero e Virgilio sono inoltre complementari per molti versi (uno più editoriale, l'altro più tecnologico). Per ora, tuttavia, i marchi rimangono separati, ma la società sarà unica sotto la guida di Antonio Converti (attuale AD di Libero, NdR.)", ha spiegato Sawiris al Sole 24 Ore.

Libero.it

Sulle motivazioni di questa operazione il magnate è stato chiaro. Il suo parere è che l'Italia non abbia un big su Internet e che rischi di essere stritolata dalla morsa statunitense sotto il profilo pubblicitario. Insomma la sfida del portale bi-fronte è direttamente a Google e Facebook. Tanto più che con l’acquisizione del portale Virgilio ci sono anche le concessionarie di pubblicità Niumidia ADV e Iopubblicità, nonché il servizio di informazioni 1254. Libero Srl dalla sua comprende le attività del Portale Libero e dell’Internet Service Provider ITnet.

"L'Italia è un paese dove voglio investire. Sono arrivato da straniero anni fa e sono stato accolto bene. A Roma mi sento a casa e voglio continuare fare affari qui, Matrix in fondo è una piccola operazione, ne ho in mente di più grandi", ha concluso il magnate egiziano.