Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Telescopio spaziale Hubble di nuovo nei guai, la fotocamera principale è fuori uso

La NASA ha pubblicato un breve messaggio in cui notifica un guasto hardware alla fotocamera principale del telescopio spaziale Hubble. L'elettronica ridondante potrebbe essere usata per riavviare lo strumento.

Dopo i problemi con il giroscopio, il telescopio spaziale Hubble dà un altro grattacapo al tema NASA responsabile della sua supervisione. Stando a quanto riferito in una breve nota dall’agenzia spaziale statunitense, la fotocamera principale del telescopio spaziale sarebbe fuori uso. Parliamo della Wide Field Camera 3, installata durante la missione di manutenzione avvenuta nel 2009.

Il problema si è verificato l’8 gennaio, e al momento non ci sono dettagli relativi al problema tecnico che si è verificato. Si sa solo che è di natura hardware, e che per fortuna la telecamera è dotata di un’elettronica ridondante che potrebbe essere utilizzata per riavviare lo strumento.

Al momento non è chiaro quanto tempo ci vorrà per risolvere il problema, complice il fatto che la NASA, a causa dello Shutdown, come altre agenzie del governo federale è parzialmente chiusa.

Il responsabile della missione scientifica, Thomas Zurbuchen, ha postato un messaggio su Twitter in cui spiega che è in circostanze come questa “che tutti ricordano due aspetti cruciali dell’esplorazione dello spazio: 1) sistemi complessi come @NASAHubble funzionano solo grazie a un team dedicato di esperti; 2) tutti i sistemi spaziali hanno vite limitate […]”.

Hubble ha installate altre fotocamere: l’Advanced Camera for Surveys (ACS), lo Space Telescope Imaging Spectrograph (STIS) e lo Cosmic Origins Spectrograph (COS), che continuano a raccogliere dati mentre la Wide Field Camera 3 è offline. Nella breve nota della NASA si legge che Hubble continuerà ad eseguire osservazioni scientifiche usando questi tre strumenti.

Se siete appassionati di astronomia date un’occhiata i telescopi migliori in circolazione.