Spazio e Scienze

Tempesta solare domani: GPS e comunicazioni a rischio?

Domani i satelliti per le telecomunicazioni, i GPS e le linee elettriche potrebbero subire interruzioni nel funzionamento a causa di una tempesta geomegnetica a seguito della più violenta eruzione solare dell'ultimo decennio. A darne notizia è la NASA, che con la telecamera del Solar and Heliospheric Observatory ha fotografato il violento evento a cui è seguita una gigantesca nube di particelle che si è dispersa nello Spazio e raggiungerà la Terra domani.

L'eruzione solare del 7 gennaio

Gli esperti spiegano che la causa dell'eruzione, associata anche ad un'espulsione di massa coronale, è stata la macchia AR1944, comparsa sul Sole il 7 gennaio con una regione attiva larga più di 200.000. La macchia ha prodotto un brillamento di classe X, il valore più alto su una scala di 5 classi. L'Agenzia statunitense per l'atmosfera e gli oceani (NOAA) ha calcolato che esiste una probabilità del 60% che lo sciame di particelle diretto verso la Terra possa provocare tempeste geomagnetiche. Di positivo c'è che probabilmente si assisterà a spettacolari aurore polari, quello negativo come detto è l'alta probabilità di tempeste magnetiche che potrebbero mettere temporaneamente fuori servizio satelliti per le telecomunicazioni e linee elettriche.

La foto del del Solar and Heliospheric Observatory della NASA

Come spiega l'agenzia spaziale statunitense, le particelle non arrecheranno danni diretti alla popolazione sulla Terra, però alcuni voli aerei potrebbero essere costretti a modificare le rotte per evitare l'eccessiva esposizione alle radiazioni solari. Una precauzione per equipaggi e passeggeri dei voli aerei che percorrono le rotte polari e che potrebbero essere esposti a una dose di radiazioni maggiore rispetto a quella che si assorbe normalmente durante i voli.

Per questo sarà importante nelle prossime ore tenere d'occhio la pagina web dello Space Weather Prediction Center della NOAA, che è la fonte ufficiale del governo degli Stati Uniti per le previsioni meteo sullo Spazio, in cui ci saranno informazioni aggiornate in tempo reale sull'evolversi della situazione.