Tom's Hardware Italia
Sicurezza

Tentano la truffa in criptovaluta ma ci rimettono i soldi

L'obiettivo erano gli utenti di Binance, un celebre exchange di cripto-valute su Internet, che i pirati informatici intendevano colpire per mettere a segno una manovra speculativa che gli avrebbe fruttato migliaia di dollari. Per portare a termine la loro truffa i cyber-criminali hanno lavorato assiduamente per due mesi, usando una tecnica di phishing per rubare […]

L'obiettivo erano gli utenti di Binance, un celebre exchange di cripto-valute su Internet, che i pirati informatici intendevano colpire per mettere a segno una manovra speculativa che gli avrebbe fruttato migliaia di dollari. Per portare a termine la loro truffa i cyber-criminali hanno lavorato assiduamente per due mesi, usando una tecnica di phishing per rubare le credenziali di accesso degli account Binance.

Il piano prevedeva di usare gli account compromessi per comprare una grande somma in Viacoin, che i pirati avevano messo a disposizione attraverso dei conti che avevano aperto in precedenza e che, almeno in teoria, gli avrebbero dovuto permettere di incassare un bel po' di soldi speculando sul rialzo della cripto-valuta.  

Cattura JPG

Le cose, però, non sono andate come avevano immaginato. Quando sono passati all'azione, i gestori del sito hanno bloccato le operazioni abbastanza velocemente da impedirgli di incassare il denaro. Peggio ancora: i soldi che avevano investito per mettere a punto la truffa sono rimasti nelle mani dell'exchange.  

Per saperne di più leggi l'articolo completo su Security Info, il sito Internet completamente dedicato alle news e agli approfondimenti sul tema della sicurezza informatica.