Telco

Thales e Gemalto, il super fornitore militare compra il colosso delle SIM

Telco

Thales ha completato l’acquisizione di Gemalto per 4,8 miliardi di euro, dopo più di un anno di travaglio, e fin qui un’operazione come le altre, se non fosse che si parla di un colosso mondiale militare che ingloba l’azienda leader mondiale nella produzione di SIM (e non solo). In pratica è nato un polo globale specializzato in identità digitale e sicurezza da 19 miliardi di euro di fatturato, con 3mila ricercatori e 28mila ingegneri impegnati in ricerca e sviluppo. Il tutto con circa 1 miliardo di euro all’anno di budget dedicato a tecnologie innovative riguardanti IoT, Big Data, AI e cybersicurezza.

“Con Gemalto, leader globale nell’identificazione digitale e nella protezione dei dati, Thales ha acquisito una serie di tecnologie e competenze altamente complementari con applicazioni in tutti e cinque i mercati verticali, che sono ora ridefiniti come aerospaziale, spazio, trasporto via terra, identità e sicurezza digitali, e difesa e sicurezza”, ha dichiarato l’AD di Thales, Patrice Caine.

“Queste sono le tecnologie intelligenti che aiutano le persone a fare le scelte migliori in ogni momento decisivo. L’acquisizione rappresenta un punto di svolta per gli 80.000 dipendenti del Gruppo. Insieme, stiamo creando un gigante nell’identità e sicurezza digitale con le capacità di competere nei grandi mercati di tutto il mondo “.

Per comprendere la portata di questa acquisizione bisogna però ricordare chi sono esattamente Thales e Gemalto, con tutte le possibili implicazioni che potrebbero avere le rispettive competenze.

Thales è un colosso francese specializzato nell’elettronica destinata ai settori aerospaziale, trasporto, difesa e sicurezza. Si parla di gestione del traffico aereo, avionica e radar per la marina e l’aviazione militare, tecnologie per i treni, missili, etc. Vanta 20500 brevetti, di cui 400 registrati solo nel 2018.

Gemalto invece è una specialista olandese che si occupa di sviluppare software, dispositivi di sicurezza, tecnologie NFC e soprattutto rappresenta la più grande realtà produttrice di SIM – si parla di diversi centinaia di operatori TLC come clienti. Inoltre è all’avanguardia persino nel nuovo settore delle SIM elettroniche (e-SIM).