Tom's Hardware Italia
Telco

TIM 1000 Mega a Padova, Ancona, Vicenza e Parma

Il servizio fibra FTTH 1000 Mega di TIM sbarca a Padova, Ancona, Vicenza e Parma. Ormai le città parzialmente coperte sono poco meno di una ventina.

La copertura TIM in FTTH (Fiber To The Home) procede a vele spiegate: i servizi a 1000 Mbps sono arrivati anche Padova, Ancona, Vicenza e Parma.Ormai l'elenco delle città coperte dal servizio è piuttosto lungo. Tutto è iniziato a maggio 2016 con Milano, ma poi sono arrivate Rimini, Perugia, Catania, Torino, Bari, Reggio Emilia, Aversa, Marcianise, Trieste, Venezia e Firenze. E ora le ultime tre.

tim

La modalità di copertura è progressiva all'interno delle città. Di solito in sede di annuncio si parla di centri storici e quartieri più popolosi. TIM ribadisce che inizialmente il servizio è sperimentale e riservato solo ai primi 3.000 clienti che ne fanno richiesta.

Fino a tarda primavera 2017 i 1000 Mbps saranno considerati un bonus gratuito dell'abbonamento, dopodiché bisognerà pagare un plus. In caso contrario gli abbonati andranno a 300 Mbps.

Confronta le offerte TIM »

I collegamenti con la fibra super veloce di TIM sono già attivi sul territorio comunale di Parma in molti edifici della zona Ovest e saranno progressivamente estesi ad altre aree della città. Per Vicenza invece si parla della zona di Borgo Padova.

Ad Ancona le centrali coinvolte sono quelle di Ancona Montagnola, in particolare nei quartieri Le Palombare, Le Grazie, Il Pinocchio, il Piano, via Martiri della resistenza e Monte d'Ago. A Padova le aree coperte sono quelle del Centro, San Osvaldo, Camin, Stanga, Arcella, Montà, Campo di Marte, Bassanello e Brusegana.

Le attività di cablaggio sono condotte da Flash Fiber, la joint venture controllata all'80% da TIM e per il restante 20% da Fastweb, costituita con l'obiettivo di accelerare  la realizzazione delle infrastrutture a banda ultralarga con tecnologia FTTH.

Scopri TIM Smart Fibra »

Ovviamente la transizione a FTTH è possibile perché tutti i comuni coinvolti sono già raggiunti da tecnologia FTTCab (cioè con la fibra fino agli armadi stradali) che permette servizi nominali da almeno 100 Mbps.