Telco

TIM avrà un suo operatore mobile low cost, nome top secret

TIM si appresta a creare un nuovo operatore mobile low cost, probabilmente virtuale.La Repubblica qualche giorno fa accennava un legame tra la recente acquisizione di Noverca, l'operatore mobile virtuale (Full MVNO) fondato nel 2008 da Gruppo Acotel e Gruppo Sanpaolo, e il nuovo progetto TIM atteso per gennaio.

tim

TIM sembrerebbe voler giocare d'anticipo sulle velleità espansionistiche di Iliad, che dalla prossima estate dovrebbe inaugurare la filiale italiana dell'operatore Free Mobile. Com'è risaputo il colosso francese sta per sbarcare sul mercato grazie all'acquisizione di una serie di infrastrutture e frequenze di Wind e 3 Italia.

La strategia di TIM sembrerebbe giustificata. Noverca nel 2015 ha ceduto tutti i suoi clienti consumer a TIM – il suo partner industriale di riferimento – e si è concentrata nelle attività MVNA (Mobile Virtual Network Aggregator) e MVNE (Mobile Virtual Network Enabler). In pratica da più di un anno è diventato una sorta di rivenditore all'ingrosso per chi desidera diventare operatore mobile virtuale.

Il mese scorso Acotel ha ceduto l'intero capitale sociale di Noverca S.r.l. a Telecom Italia per circa 4,5 milioni di euro. Ora, è probabile che l'ex monopolista voglia sfruttare questo asset per dar vita a una struttura indipendente. In questo modo potrebbe puntare su offerte concorrenziali fornendo servizi di base e rendere più difficoltosa l'operazione dei francesi. Allo stesso tempo il marchio "Tim" non sarebbe intaccato in alcun modo dalle strategie marketing dedicate al low-cost.

In sintesi, TIM continuerebbe a rivolgersi ai clienti più esigenti, mentre il nuovo operatore – sotto mentite spoglie – accenderebbe la sfida nel mercato MVNO dove Poste Mobile detiene più del 51% di share.