Tom's Hardware Italia
Telco

TIM, conti a posto e 230mila clienti fibra in più

TIM chiude il primo trimestre 2017 positivamente con ricavi a 4,82 miliardi di euro, in crescita di 8,5 punti percentuali. In un trimestre sono aumentate le utenze UBB di 230mila unità.

"Mi aspetto che i ricavi da servizi domestic torneranno a crescere nel prossimo trimestre", ha dichiarato l'AD di Telecom Italia Flavio Cattaneo in sede di consiglio di amministrazione. "Accelerando sull'ultra broadband, rinnovando la strategia commerciale e gestendo con disciplina i costi, in un anno abbiamo restituito alla crescita tutti i principali parametri".TIM

Ieri il Gruppo TIM ha approvato il resoconto intermedio di gestione del primo trimestre 2017. I dati sono complessivamente positivi anche se l'indebitamento finanziario netto è cresciuto nel trimestre di 116 milioni di euro – ammontando complessivamente a 25,2 miliardi di euro – a causa del pagamento da parte della Business Unit Brasile del diritto d'uso dello spettro a 700 MHz. Ad ogni modo rispetto a un anno fa il debito è sceso di 32 milioni.

tim
Dettaglio ricavi

"Si segnalano, in particolare, ricavi a 4,82 miliardi di euro, in crescita di 8,5 punti percentuali rispetto al dato relativo al primo trimestre 2016 e EBITDA a 2 miliardi di euro", puntualizza l'azienda. "La Business Unit Domestic registra EBITDA a 1,62 miliardi di euro (+11% rispetto al trimestre 2016). In termini organici ed escludendo l'effetto degli oneri non ricorrenti, la crescita progressiva negli ultimi 12 mesi è di 12,8 punti percentuali sostenuta da ricavi (+5,1 punti percentuali rispetto al primo trimestre 2016) e efficienze oltre le attese".

tim
Dettaglio Ebitda

Da rilevare che il segmento residenziale ha evidenziato un nuovo recupero delle cessazioni di linee e il progressivo aumento dei clienti ultra broadband (+230mila nel trimestre). Nel mobile crescono i ricavi da servizi (+2,2% rispetto al primo trimestre 2016) e di clienti, con la clientela LTE che incide per il 68% sul totale Internet mobile user (62% a fine 2016).

Da sottolineare che la copertura ultra broadband ha raggiunto il 65% dell'utenza residenziale e il 97% di quella mobile.

In crescita anche la vendita di TV e telefonini (triplicata a 305 milioni) mentre sono scese a 2,42 miliardi (-2,4%) le chiamate dal fisso e aumentate a 1,08 miliardi (+2,2%) quelle dal cellulare. Il Brasile segna un aumento dei ricavi del 31% a 1,18 miliardi sia grazie all'effetto del cambio e ai ricavi da servizi.

Leggi anche: Kena, il low cost di TIM parte con 3,99 euro per 1000 minuti

Per quanto riguarda il nuovo operatore low-cost Kena, l'AD ha assicurato che "i dati preliminari sono incoraggianti ma essendo un test è presto per commentarli".

"Con questa trimestrale chiudiamo un triennio di lavoro del Consiglio di Amministrazione, durante il quale siamo sicuri di aver avviato una importante trasformazione dell'azienda e i risultati ci stanno dando ragione", ha commentato il Presidente Esecutivo Giuseppe Recchi.