Home Cinema

TV OLED Curvo, pregi e difetti di questa tecnologia

Pagina 1: TV OLED Curvo, pregi e difetti di questa tecnologia

Introduzione

TV OLED curve, questo è l'ultimo tassello dell'evoluzione dei televisori, e la curiosità riguarda sia la tecnologia, sia la forma. Mi sono posto due domande ultimamente: "hanno senso i televisori curvi?" e "come si comporta la tecnologia OLED su un grande schermo?". Per darmi una risposta c'era un'unica alternativa, provare un televisore che avesse queste due caratteristiche, e attualmente l'unica azienda che sta puntando su questa accoppiata è LG. Samsung, dopo alcuni esperimenti iniziali, ha preferito rimanere fedele alla tecnologia LCD e puntare sulla risoluzione 4K, nonostante nel settore degli smartphone e tablet punti molto sull'OLED. Anche Sony produce schermi curvi, ma si tratta di modelli LCD.

Ho quindi passato le ultime settimane con un 55EC930V, appunto una Smart TV OLED curvo di LG, dalla diagonale di 55".

###old3231###old

L'evoluzione delle TV

Vista l'occasione vale la pena ripercorrere velocemente l'evoluzione delle TV, essendo questo modello curvo OLED l'ultimo tassello di quell'evoluzione. È interessante vedere come all'inizio sia stato tutto terribilmente lento, per poi accelerare nell'ultimo decennio. Il primo esemplare di TV è comparso nel 1925, ovviamente un modello in bianco e nero, e bisogna aspettare gli anni sessanta per passare ai modelli a colori.

Il 1997 è l'anno del "dimagrimento" delle TV, con l'introduzione della tecnologia Plasma, sparisce il tubo catodico e le TV iniziano a diventare più sottili. Aumenta la risoluzione dell'immagine, così come la dimensione dei pannelli. In quegli anni una TV da 30" era considerata molto grossa, oggi molti di noi usano schermi più grandi sulla scrivania.

Nel 2004 è la volta della tecnologia LCD, che affianca quella Plasma, per poi soppiantarla. Oggi il mercato è innondato dalle TV LCD, fino a poco fa sopravviveva qualche modello Plasma, ma ora possiamo ormai dare per morta questa tecnologia. Gli LCD migliorano la qualità dell'immagine, i consumi e le dimensioni grazie all'introduzione nel 2009 della retroilluminazione a LED.

LG 55EC930V

Da questo momento fino ad ora la tecnologia LCD LED è stata migliorata continuamente, con soluzioni che permettono un'illuminazione più uniforme (diversi array di LED), aree modulabili, aggiunta di diodi a supporto di quelli classici RGB per migliorare la resa dei colori, eccetera.

Dal 2010 abbiamo quindi assistito al miglioramento della qualità e all'aggiunta di alcune caratteristiche, cioè il 3D e le funzioni "smart". Oggi la quasi totalità delle TV prodotte sono "Smart TV", cioè hanno la facoltà di connettersi a Internet e offrire funzioni avanzate come la riproduzione multimediale, YouTube e nei casi più evoluti l'installazione di applicazioni, proprio come accade con smartphone e tablet.

L'ultimo tassello dell'evoluzione è proprio l'arrivo della tecnologia OLED, già adottata da anni su dispositivi più piccoli, smartphone, tablet e wearable. Di pari passo stiamo assistendo a un altro balzo della risoluzione. La normalità ora è il Full HD, il prossimo passo è il 4K, e già si parla di risoluzioni superiori.