Tom's Hardware Italia
Home Cinema

Universal Serial Bus: ABC

Pagina 2: Universal Serial Bus: ABC
Un hub USB si rivela spesso una necessità se bisogna far coesistere diverse periferiche esterne. Per poter usufruire contemporaneamente di apparecchi conformi agli standard USB 2.0 e USB 1.1, il vostro hub dovrà disporre di un'architettura chiamata TT (dall'inglese Transaction Translator), capace di gestire differenti canali dati. Nel nostro test, abbiamo confrontato un hub classico dotato di un solo TT, con uno multi TT.

Universal Serial Bus: ABC

I due principali standard USB differiscono grosso modo per
il transfer rate. L’USB 1.1, usato per parecchi anni, offre fino a 12 Mbit/s
di banda. L’USB 2.0, uscito 18 mesi fa, sta conquistando popolarità grazie
alla sua velocità 480 Mbit/s.

L’USB è stato progettato come un’interfaccia per tutti
i tipi di periferiche e, per questo motivo, fin dall’inizio si è pensato
all’utilizzo di hub USB. Tutto quello che c’è da fare è agganciare
l’hub alla porta USB del computer e il gioco è fatto! Le porte a disposizione
si sono moltiplicate. Il vantaggio di questo stratagemma è che si possono
collegare più dispositivi di quanti siano i connettori effettivi. Tuttavia,
c’è un aspetto negativo: si può incorrere in problemi con l’utilizzo
di periferiche USB ad alte prestazioni, dato che la banda viene suddivisa tra
tutti gli elementi collegati.

Per capire meglio il perchè questi problemi di prestazioni
non siano poi così rari, bisogna analizzare il protocollo USB. Le periferiche
USB possono accedere a ciascuno dei quattro sotto-protocolli: "bulk",
"control", "interrupt" e "isochronus". Questi
permettono di assegnare la banda necessaria ad una periferica per funzionare.

Qualunque cosa succeda, il 10% della banda è riservato
al protocollo "control", che dirige tutti i trasferimenti. Le periferiche
audio e video, come per esempio le webcam o le casse, lavorano in maniera isocrona
(in tempo reale) perchè richiedono costantemente una minima quantità
di banda. La maggior parte delle unità di memoria di massa utilizzano
il protocollo "bulk", mentre tastiere e mouse USB si avvalgono del
protocollo "interrupt".

Universal Serial Bus: ABC


In ogni caso, il 10% della banda
gestita dall’USB va al controller.

Avrete probabilmente già capito il problema: ogni volta
che collegate due dispositivi USB che usano entrambi il protocollo "isochronus"
e richiedono un certo quantitativo di banda, ve ne sarà rimasto davvero
poco per altre periferiche. USB è uno standard basato sul concetto che
"chi prima arriva, prima viene servito" pertanto, se avrete bisogno
di collegare una terza o una quarta periferica all’hub, potreste non avere abbastanza
banda per farla funzionare.