Realtà virtuale

VirtualLink, standard di connessione per i futuri visori VR

Un nuovo standard, aperto e facile da usare e implementare, per connettere i visori per la realtà virtuale di nuova generazione ai PC e ad altri dispositivi: si chiama VirtualLink ed è stato presentato oggi da un consorzio formato tra gli altri da Nvidia, Microsoft, Oculus, Valve e AMD.

VirtualLink infatti elimina i vari connettori che bisogna utilizzare attualmente, sostituendoli con un semplice connettore USB-C. Il nuovo standard, basato su una variazione di quello USB-C, dovrebbe dunque semplificare la procedura di setup dei dispositivi VR, eliminando così uno dei principali ostacoli alla loro adozione di massa. VirtualLink inoltre rende possibile un'esperienza VR immersiva anche attraverso dispositivi più piccoli, che non hanno tante porte a disposizione, come ad esempio i notebook più sottili e leggeri.

Realtà Virtuale e CBT applicazioni attuali e potenzialità in terapia 3 680x365

‎I visori VR d prossima generazione inoltre dovranno necessariamente supportare una risoluzione più elevata e integrare videocamere ad alta definizione per il tracking e la realtà aumentata. VirtualLink si collegherà ai visori VR tramite 4 connessioni HBR3 DisplayPort ad alta velocità, perfettamente scalabili per le necessità future, e un canale dati USB 3.1 per supportare sensori e videocamere ad alta definizione e un'alimentazione elettrica fino a 27 watt.

Leggi anche: I migliori visori per la realtà virtuale

"simulare la realtà richiede una fedeltà visiva incredibilmente elevata e molta potenza di calcolo" ha spiegato Jason Paul, general manager of gaming and VR di Nvidia. "Con un unico cavo ad ampia banda, VirtualLink rende disponibile l'intero potenziale dei PC per esperienze virtuali incredibilmente emozionanti".


Tom's Consiglia

In cerca di un visore VR economicoma valido? Il Samsung Gear VR lo trovate su Amazon a meno di 40 euro.