Telco

Vodafone e Wind a 100 Megabit grazie a Metroweb

Vodafone-Teletu e Wind-Infostrada dalla prossima primavera offriranno connessioni in fibra da 100 megabit nella zona di Milano. Il Sole 24 Ore ha confermato l'ufficialità dell'accordo con Metroweb, che di fatto noleggerà la sua infrastruttura di rete e consentirà la gestione autonoma dell'ultimo miglio. Si consuma così lo storico tradimento ai danni di Telecom Italia, che comunque era già stato anticipato da un comunicato Ansa di settembre.

La vera novità per l'Italia è che il patto con Metroweb sarà esteso ad altri 30 capoluoghi, in linea con il progetto di espansione presentato il 15 marzo scorso. In pratica il nostro paese assisterà nei prossimi mesi allo scontro tra due filosofie di sviluppo diverse. Da una parte il Fiber-to-the-home di un outsider, dall'altra il Fiber-to-the-cabinet dell'ex monopolista.

A Roma si dice "rosicare"

Nel primo caso si parla di prestazioni prossime ai 100 megabit, nel secondo di 30/50 megabit a seconda delle condizioni delle reti. Insomma, sarà lotta fra il nuovo che avanza e il vecchio che cerca di resistere (e risparmiare). D'altronde proprio ieri i dati del rapporto Broadband coverage in Europe in 2011 della UE hanno confermato che la NGA (Next generation access) in Italia è ancora al palo. Mentre negli altri paesi la copertura media dei servizi a 30 megabit è al 50%, da noi siamo solo al 10,7%.

Secondo le prime stime a Milano la clientela Vodafone/Wind che passerà dal rame alla fibra sarà di circa 150mila unità. La migrazione dovrebbe completarsi in 3/4 anni, ma certamente il ritmo sarà dettato anche dalla politica commerciale più o meno aggressiva.

Per quanto riguarda i prezzi all'ingrosso è interessante sottolineare che i due operatori pagheranno a Metroweb 9,3 euro al mese per i contratti voce, 10 euro per Voce e Internet a 20 Mega e 12,50 euro per Voce e Internet a 50/100 Mega. A spanne le stesse tariffe che applica Telecom Italia per il rame.