e-Gov

Volkswagen presenta il suo pilota semi-automatico

Il Centro Ricerche di Volkswagen ha presentato Temporary Auto Pilot (TAP), uno dei più avanzati piloti semi-automatici per auto commerciali. Il progetto è stato protagonista della dell’iniziativa dell’Unione Europea  HAVEit (Highly Automated Vehicles for Intelligent Transport), focalizzata appunto sulla guida automatizzata di veicoli intelligenti. 

L’auto dotata di TAP

In pratica la soluzione Volkswagen consente a un’auto di (quasi) auto-pilotarsi a una velocità massima di 130 km/h per un’ora su autostrada, il tutto con la possibilità per il conducente di riprendere il controllo del mezzo quanto preferisce. Nello specifico TAP integra funzioni semi-automatiche, come quelle di monitoraggio del conducente, insieme a sistemi di assistenza, come l’ACC per il controllo velocità e il Lane Assist per il controllo delle strisce laterali. 

TAP in azione – clicca per ingrandire

Tuttavia il conducente mantiene sempre la responsabilità della guida e ne mantiene il controllo“, ha sottolineato Jürgen Leohold, Diretto del Volkswagen Group Research. “Il conducente può intervenire o disattivare il sistema quando vuole e deve monitorarlo costantemente”.

L’obiettivo è quello di prevenire incidenti causati da errori di guida dovuti alla disattenzione. Nella modalità semi-automatica (Pilot-Mode) infatti TAP mantiene la distanza di sicurezza, procede alla velocità scelta dal conducente, riduce la velocità prima di una curva e mantiene il mezzo in mezzo alla corsia. 

TAP si affida una serie di sensori ultrasonici, radar, telecamere, laser scanner e un orizzonte elettronico.