Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Voyager 2 in mano aliena, una storia avvincente

Secondo notizie che circolano da qualche tempo la sonda spaziale Voyger 2 avrebbe delle anomalie di comunicazione sospette: saranno stati gli alieni?

Aiuto gli alieni! Chi corre in strada con il naso all'insù, il terrore negli occhi e le mani nei capelli per la disperazione, chi scappa. Scene di ordinaria paura da La Guerra dei Mondi di Spielberg. Chissà se sono venute in mente ai pochi che hanno letto in rete una delle notizie più fantasiose degli ultimi tempi.

I protagonisti ovviamente sono gli alieni, anzi no è la Voyager 2, la sonda spaziale che la NASA ha lanciato nello Spazio nel 1977 poco prima della Voyger 1, ma rispetto alla quale ha forse incassato meno successo mediatico. Beh adesso ha avuto modo di rifarsi, perché è la protagonista di una storia davvero avvincente.

Un numero crescente di siti (uno a titolo di esempio) di varie nazionalità sta facendo rimbalzare la notizia secondo la quale degli alieni avrebbero hackerato la Voyager 2. Andando per ordine, da diversi mesi ormai ci sarebbe un'anomalia nelle trasmissioni. Il telefono mediatico senza fili racconta varie versioni: secondo qualcuno i dati trasmessi sono in una lingua sconosciuta, secondo altri i dati scientifici non vengono recapitati correttamente, per altri ancora il codice binario avrebbe invertito gli 0 e gli 1. Quello che è davvero strano è che tutto il resto funzionerebbe come se niente fosse.

La questione non è nuova, perché il problema a quanto pare si sta verificando dal 2010, e la causa più probabile potrebbe essere un guasto tecnico, o banalmente la distanza della sonda da noi, dato che ha ormai superato i confini del Sistema Solare e viaggia nello spazio interstellare.

Depositphotos 13269186 l 2015
Ridateci la Voyager! Foto: © bertoszig/Depositphotos

Però sono "scuse" indiscutibilmente ordinarie e noiose, lontane dall'accendere l'immaginario comune. Ecco che quindi spunta l'ipotesi eccelsa: il linguaggio bislacco con cui sta trasmettendo la Voyager 2 potrebbe essere alieno, perché qualche forma di vita a noi sconosciuta potrebbe – anzi avrebbe – "dirottato e riprogrammato la sonda". Perché? Elementare Watson! perché "una volta eliminato l'impossibile ciò che rimane, per quanto improbabile, dev'essere la verità" (cit.).

Non si può dare la colpa al maggiordomo, non si può accusare la Russia, e sebbene Spielberg sia famoso, nello spazio interstellare sembra che non lo conoscano, quindi l'unica spiegazione logica che resta sono gli alieni.  E a dirlo non è uno qualsiasi, ma Mr. Kevin Baines della NASA (sempre che non si siano inventati anche questo, N.d.R.). In ogni caso, vorrei precisare a sua discolpa che qualche fonte ha avuto la grazia di riportare che l'incipit della sua affermazione sarebbe "con un pizzico di fantasia potrei dire che…".

Quindi come stanno le cose? Lascio a voi giudicare. Secondo me questa è una delle più belle trollate spaziali degli ultimi tempi, che ho deciso di cogliere non per scaldare un po' questo freddo e piovoso venerdì di novembre, ma per ricordare che la Voyager 2 merita interesse quanto la gemella Voyager 1.

E che questo mitico manufatto umano, oltre a fare da corriere per la copia del Voyager Golden Record, ha visitato Giove, ha sfiorato Saturno (regalandoci foto spettacolari dei suoi anelli), e Urano, scoprendo due nuovi anelli attorno al pianeta e individuando dieci nuovi satelliti, oltre ad analizzare più in dettaglio Miranda. Si sta tuttora allontanando dalla Terra a una velocità di circa 15 chilometri al secondo. Ti siamo grati di tutto Voyager, qualsiasi lingua tu stia parlando.