Telco

Wind 4G low-cost e intanto soffia Poste Mobile a Vodafone

Wind inizia il 2014 col botto: non solo offre finalmente servizi 4G a basso prezzo, ma si appresta a soffiare a Vodafone un cliente importante come Poste Mobile. Secondo quanto riporta La Repubblica, Wind da qualche giorno avrebbe attivato la 4G in più città d'Italia, senza per altro farne pubblicità.

Probabilmente c'è ancora una fase di test in corso, ma ormai è evidente che a breve si parlerà di Wind LTE per Roma, Milano e Bologna. Senza contare aree ad alta densità come Fiumicino, Linate, Malpensa, Orio al Serio, Venezia, Bologna, Catania, la Fiera di Rho, il Politecnico di Milano e la Sapienza di Roma. Entro la fine del 2014 i capoluoghi raggiunti dovrebbero essere complessivamente 21.

Wind 2014

La buona notizia è che l'offerta sarà decisamente concorrenziale: almeno inizialmente non vi saranno sovrapprezzi. "Analogamente" a quanto fa 3 Italia che fino al 30 giugno continuerà a far pagare il plus 1 euro al mese. In pratica per ottenere pacchetti LTE entry level con Wind saranno sufficienti 9 euro al mese (chiamate, SMS e traffico dati 3G/4G), contro i 15 e 19,90 euro rispettivamente di Tim e Vodafone. 3 Italia invece chiede 9 euro.

Per quanto riguarda l'operatore mobile virtuale Poste Mobile, secondo indiscrezioni sarebbe ormai vicino il passaggio da Vodafone e Wind. Com'è risaputo gli MVNO si affidano agli operatori leader di mercato per il noleggio delle infrastrutture e la fornitura dei servizi all'ingrosso. Gli utenti Poste Mobile (circa 3 milioni) da aprile sarà gradualmente costretti a cambiare SIM. Non è chiaro se questo riguarderà tutti o inizialmente solo le nuove attivazioni. Ad ogni modo pare confermato un grande lavoro da parte dei call center e del post vendita.