Home Cinema

Xgimi Horizon Pro 4K | Recensione

Xgimi vuole facilitare l’uso dei proiettori, portando l’esperienza cinematografica nelle case, evitando la necessità di realizzare ambiente specifici che richiedono spazio, tempo e denaro. Questo obiettivo si traduce in dispositivi all-in-one, che possano offrire: buona qualità dell’immagine, facilità d’installazione e buona qualità audio.

Se vorrete installare un normale videoproiettore nel vostro salotto, dovrete considerare alcuni dettagli: la necessità di collegamento a un impianto audio o altoparlanti esterni, considerando che quelli integrati, dove presenti, sono spesso di scarsa qualità; la necessità del passaggio dei cavi per collegare delle fonti, come un media center, una console, un riproduttore blu ray, o qualsiasi altro dispositivo che vi fornisca l’accesso al servizio che vorrete usare per visualizzare i contenuti digitali; la distanza di proiezione dallo schermo o zona su cui vorrete proiettare l’immagine. Quest’ultimo parametro cambia molto in base al proiettore e all’ottica che utilizza, ci sono modelli in grado di proiettare un’immagine di grande dimensione in pochi metri, altri che necessitano una distanza superiore.

Vediamo come Xgimi ha interpretato queste necessità nel suo prodotto Horizon Pro, un modello di punta, basato su tecnologia DLP e illuminazione LED, in grado di riprodurre un’immagine a risoluzione 4K. La massima luminosità indicata è di 2200 ANSI Lumen, un valore che posiziona questo proiettore nella fascia dei modelli da utilizzare in situazioni di ambiente oscurato, o in cui è possibile abbassare la luminosità ambientale. In realtà è già godibile in una stanza con una luminosità che proviene da alcune finestre aperte, per fare un esempio, ma il massimo della qualità dell’immagine si potrà avere in una situazione da “sala cinema”, quindi con la luminosità molto bassa.

Una peculiarità di Horizon Pro, presente anche su altri modelli, è la capacità di auto regolare la geometria e messa a fuoco dell’immagine, grazie alla presenza di un sensore di messa a fuoco posizionato nella parte anteriore. Funziona molto bene, abbiamo provato anche a posizionarlo inclinato su una superficie e in pochi secondi l’immagine proiettata sulla parte era perfettamente rettangolare.

Non solo è in grado di proiettare un’immagine a risoluzione 4K, ma è anche compatibile HDR10. In base alla distanza di proiezione, potrete visualizzare uno schermo dai 30 ai 300”, con proiezione diretta, retro-proiezione e anche a soffitto, con l’immagine ribaltata di 180°. La sua forma, e anche compattezza considerando che si tratta di un parallelepipedo di circa 20 x 20 cm, e una quindicina di centimetri di altezza, permette di installarlo anche su un tavolo, o di sfruttare il foro filettato presente sul fondo collegando a uno stand / cavalletto. I connettori sono allineati lungo il bordo posteriore, e si compongono di: alimentazione, due porte USB, due HDMI, Ethernet, audio ottico e jack da 3.5 mm. Ma non saranno queste le connessioni che utilizzerete più spesso, piuttosto preferirete collegarlo a internet tramite il Wi-Fi, purtroppo solo in standard “n”, ma che all’atto pratico non è un problema. Includete anche il Bluetooth.

La caratteristica differenziante di questo prodotto è infatti la presenza, a bordo, di Android TV, che lo rende completamente autonomo, o quasi. Se utilizzate spesso dei servizi di streaming online per guardare film e serie TV, dovrete unicamente collegarlo all’alimentatore, accenderlo, e scegliere il servizio che più preferite. C’è una piccola storpiatura, tuttavia, in questa storia. Infatti sono presenti tutti i servizi più comuni, tranne Netflix, una spiacevole mancanza. In realtà potrete installare Netflix, dopotutto si tratta di una distribuzione Android TV classica, ma quando proverete ad avviarlo verrà mostrato un errore di incompatibilità. Netflix rilascia delle certificazioni per i dispositivi su cui può funzionare, e i proiettori Xgimi non hanno ancora ricevuto questa certificazione. L’azienda ci ha fatto sapere che sta lavorando per ottenere il “permesso” da parte di Netflix, ma non sappiamo se e quando questa certificazione verrà rilasciata. Ovviamente ci sono delle soluzioni alternative, come l’installazione manuale di APK modificati di Netflix, che tuttavia non offrono un’esperienza indolore. Se quindi vi piace molto questo proiettore, ma volete anche Netflix, la soluzione più comoda è l’uso di un dispositivo esterno, come ad esempio una Firestick, da collegare a una delle porte HDMI disponibili.

Esperienza d’uso

Avere Android TV a bordo di un proiettore con queste caratteristiche é senza dubbio una grande comodità. In pochi secondi è possibile posizionarlo, accenderlo e visualizzare un film o una serie TV sul grande schermo. Alcuni pulsanti a sfioramento, nella parte superiore, permettono di controllare velocemente il volume o mettere in pausa la riproduzione. Il telecomando incluso è di ottima qualità, integra i pochi ed essenziali pulsanti per utilizzare Android TV e anche interagire con l’assistente vocale.

Anche la qualità audio ci ha sorpreso, considerando che si tratta di un proiettore, e che non è nemmeno molto grande. Sviluppato in cooperazione con Harman-Kardon, la potenza non è da fare tremare i muri, ma considerando che un prodotto del genere verrà probabilmente messo nelle immediate vicinanze degli spettatori, il risultato in termini di qualità e volume sono più che idonei al tipo di prodotto.

Integra anche Chromecast, quindi potrete sfruttare il trasferimento senza fili di contenuti da altri dispositivi compatibili, come tutti gli smartphone. La capacità di adattare la geometria, anche se l’angolo di incidenza con la superficie di proiezione è abbastanza accentuato, permette ad esempio di posizionarlo di lato, senza che sia nel mezzo del campo visivo, ottenendo ugualmente un’immagine perfetta.

Anche per quanto riguarda la qualità dell’immagini non ci possiamo lamentare. Il nostro consiglio è di non esagerare con la distanza di proiezione e di non allontanarsi troppo da una dimensione di circa 100” / 150” se volete ottenere una definizione degna da visualizzazione 4K.

La rumorosità durante il funzionamento è contenuta, non differente rispetto a quella di proiettori home cinema di qualità e costo anche superiori.

Verdetto

Xgimi Horizon Pro è, prima di tutto, comodo da usare. Apprezziamo la compattezza, il sistema di controllo automatico della geometria dell’immagine, che funziona molto bene, e la presenza di Android TV a bordo. La dotazione di porte è sufficiente per un’installazione più complessa, rispetto al semplice posizionamento e uso dei servizi online integrati in Android TV.

Peccato per la mancanza della certificazione Netflix; se ci fosse stata, avremmo premiato questo prodotto con il nostro award, ma questa mancanza, per un prodotto del genere, è un difetto che non possiamo dimenticare. Certo, è possibile collegare un dispositivo esterno per accedere a Netflix, ma rimane un cerotto difficile da accettare.

L’audio è buono, considerando le dimensioni, migliore rispetto a quello di molte TV, ma non può sostituire un impianto home cinema dedicato.

Se cercate un sistema di proiezione all-in-one, facile da usare, da portare da una stanza all’altra, o magari anche in giardino durante le prossime sere d’estate, è il prodotto che fa per voi. Potreste anche valutare l’uso in un’installazione home cinema più seria, considerando le caratteristiche di proiezione e la connettività disponibile, ma in questo caso dovreste anche avere a disposizione un sistema audio di qualità superiore.

Xgimi Horizon Pro


Un proiettore con Android TV integrato, facile da usare e installare. L’ideale se cercate un proiettore da trasportare da un ambiente all’altro. Meno se volete inserirlo in un’installazione home cinema classica.

Pro

  • Facilità d’uso e installazione
  • Android TV a bordo
  • Buona qualità audio (non per l’uso in un impianto fisso)
  • Connettività più che sufficiente
  • Auto-geometria dell’immagine
  • Rumorosità contenuta

Contro

  • Non compatibile ufficialmente con Netflix
  • Luminosità contenuta e idonea in ambienti in cui si può abbassare