IoT

Yale Camera | Recensione

Yale ci ha inviato la sua ultima videocamera da interno, una soluzione che permette di tenere sotto controllo la propria casa tramite lo smartphone, facilmente posizionabile ovunque. Il famoso produttore di serrature sta cercando di farsi spazio in un settore molto affollato, dove la scelta è ampissima e così la competizione. Vediamo come è andata la nostra esperienza con la “Telecamera Wi-Fi da interno – Pan & Tilt”, questo è il nomo del prodotto Yale, che a quanto pare ha deciso di risparmiare sulla fantasia, considerando che tutte le sue videocamere non hanno dei veri nomi per distinguerle, ma una sorta di descrizione delle loro caratteristiche.

Esteticamente gradevole e ben fatta, è pensata per essere posizionata su una qualsiasi superficie, ma può anche essere installata su un muro tramite una staffa in dotazione. Il sensore video è full-hd e si connette a internet tramite Wi-Fi. È in grado di rilevare il movimento e avviare avvisi automatici, ha un microfono e un altoparlante, che viene usato anche come sirena di allarme. Non manca la visione notturna, in grado di arrivare fino a circa 10 metri di distanza.

L’installazione prevede l’uso dell’applicazione Yale View e non è differente rispetto a molti dispositivi moderni che necessitano di connettersi alla rete di casa per accedere a Internet. Dopo aver avviato l’applicazione basterà seguire la procedura passo-passo che connetterà la videocamera alla rete wireless (o anche con cavo) di casa, e così sarà poi gestibile tramite smartphone, anche da fuori casa su rete telefonica.

Dall’applicazione potrete avviare un flusso video per vedere cosa accade in casa, e controllarne il movimento. Ruota di 360 gradi orizzontalmente, mentre è possibile anche spostare l’obiettivo verso l’alto e il basso. Inserendo una scheda SD si potrà registrare i filmati, utile soprattutto nel caso in cui verrà attivata la modalità di sorveglianza, che rileva i movimenti, salva la registrazione e invia un avviso allo smartphone.

È possibile collegare più videocamere per impostare un sistema di videosorveglianza completo. Se vi troverete in casa e vorrete la privacy totale, potrete oscurare l’obiettivo direttamente dall’applicazione. La presenza del microfono e dell’altoparlante, permette di avviare un flusso di comunicazione bidirezionale.

In pratica questa videocamera di sorveglianza è dotata di tutte le caratteristiche che spesso si ricercano in un prodotto di questo genere. Dagli automatismi che permette di sorvegliare la casa e inviare avvisi allo smartphone, un controllo diretto, un movimento a 360 gradi, una comunicazione audio bidirezionale e la visione notturna.

La nostra prova non ha mostrato particolari problemi o inefficienze, se non fosse per i primi tentativi di configurazione andati a vuoto per una mancata risposta da parte del server di Yale. Peccato solo che Yale non abbia unificato sotto un’unica app il controllo di tutti i suoi dispositivi domotici, gestendo le videocamere da un’app specifica. Un dettaglio trascurabile se non avete altri dispositivi Yale. Il prezzo di circa 50 euro la pone leggermente sopra alla media del mercato. Il prodotto è disponibile su Amazon.