Streaming e Web Service

YouTube Shorts, arriva in Italia l’alternativa a TikTok

Presentata ufficialmente lo scorso anno, YouTube Shorts è una funzionalità che permette, un po’ come fa il popolarissimo TikTok, di creare brevi video usando solamente con lo smartphone. Dal prossimo 14 luglio YouTube Shorts sarà disponibile anche in Italia in versione beta, e potrà essere usato da artisti e creator per dare vita a nuovi contenuti, diversi da quelli a cui ci ha abituato una piattaforma come YouTube.

I più attenti avranno notato che i video in formato breve erano già visualizzabili su YouTube, tuttavia solo ora chiunque potrà accedere agli strumenti per creare Shorts. Tra i più interessanti troviamo la videocamera multi-segmento per unire più clip video, la possibilità di registrare con la musica e il controllo della velocità.

Youtube Shorts
 
Youtube Shorts

Presente anche la possibilità di campionare l’audio dai video disponibili su YouTube, che permette ai più fantasiosi di rivisitare i contenuti preferiti e far sì che trovino un nuovo pubblico. Sarà possibile replicare la ricetta di un creator, ricreare una scena iconica o rispondere a una battuta famosa, il tutto usando sempre e solo lo smartphone. Nel caso in cui siate dei creator e non vogliate che i vostri video lunghi vengano utilizzati in questo modo, potrete decidere di disattivare la funzionalità di campionatura dell’audio.

In concomitanza con la diffusione globale della beta di YouTube Shorts, saranno introdotte nuove funzionalità come l’aggiunta di testo in punti specifici del video, la campionatura di altri Shorts per crearne dei “remix”, l’aggiunta automatica di sottotitoli ai propri Shorts, la possibilità di registrare video di 60 secondi con la videocamera Shorts e di inserire clip dalla galleria del telefono all’interno delle registrazioni fatte e, in ultimo, la possibilità di aggiungere filtri di base per correggere il colore dei video. A questo proposito, Google ha già reso noto che in futuro verranno introdotti ulteriori filtri con altri effetti.

L’azienda ha anche lavorato a stretto contato con diverse etichette e case discografiche per assicurarsi che i creator abbiano a disposizione su YouTube Shorts un’ampia raccolta di brani da usare, senza il timore di incorrere in problemi di copyright. Tra queste troviamo Universal Music Group, Sony Music Entertainment e Sony Music Publishing, Warner Music Group e Warner Chappell Music, Believe, Merlin, Because Music, Beggars, Kobalt e partner locali come Artist First e Just Entertainment, i cui cataloghi musicali saranno aggiunti nelle prossime settimane.

Youtube Shorts
Youtube Shorts

Per aiutare i creator e gli artisti a crescere e farsi conoscere, sulla home page di YouTube è stata introdotta una sezione appositamente dedicata a Shorts, inoltre è stata lanciata una nuova esperienza di visione che consente di scorrere in verticale da un video all’altro, esattamente come accade su TikTok. Sull’app YouTube per smartphone e tablet è inoltre disponibile la scheda Shorts, che permette di scoprire e guardare ancor più facilmente questi contenuti.