Fotografia

Z 50, ufficiale la nuova mirrorless DX di Nikon

Nikon ha svelato una nuova mirrorless in formato DX, la Z 50, che andrà ad affiancare i modelli FullFrame Z 6 e Z 7. Congiuntamente alla nuova fotocamera, la casa nipponica ha presentato due nuovi obiettivi Nikkor che si estendono dal grandangolo fino al teleobiettivo, il Nikkor Z DX 16-50mm f/3.5-6.3 VR e il Nikkor Z DX 50-250mm f/4.5-6.3 VR.

Il corpo macchina della Z 50, realizzato interamente in magnesio, risulta estremamente compatto misurando 126,5 x 93,5 x 60 mm. Al suo interno troviamo il nuovo sensore DX da 20.9 MPx accompagnato dal processore di immagine EXPEED 6, già visto sui modelli Z 6 e Z 7. Per chi non lo sapesse, il formato DX di Nikon è leggermente più grande dell’APS-C di Canon e risulta 2,25 volte più piccolo rispetto al formato 35 mm su pellicola essendo le sue dimensioni lineari circa i 2/3 di quelle del formato 35 mm.

Alcune delle caratteristiche della Z 50 vengono ereditate dalle sorelle maggiori Z 6 e Z 7 e fra queste troviamo l’ampio innesto a baionetta Z-Mount e il sistema di autofocus ibrido (Hybrid-AF). Qui però l’autofocus ha “soli” 209 punti (contro i 273 della Z 6), che comunque coprono circa il 90% dell’inquadratura sia in orizzontale che in verticale. È supportato, inoltre, l’Eye-Detection AF, che mette automaticamente a fuoco gli occhi del soggetto inquadrato.

La sensibilità ISO va da 100 a 51200 con autofocus fino a -4 EV e il comparto video permette riprese fino al 4K 25/30p senza crop. La Z 50 permette anche scatti a raffica fino a 11 fps con AF/AE, mentre per gestire lo scatto è possibile fare affidamento sul mirino elettronico da 2.360.000 punti o sul display LCD da 3,2” da 1.040.000 pixel, reclinabile verso il basso e fino a 180°.

A completare il pacchetto troviamo le connettività Wi-Fi e Bluetooth, la possibilità di traferire le foto e controllare la fotocamera da remoto tramite l’app Nikon SnapBridge e 20 effetti creativi incorporati.

Unitamente alla Nikon Z 50 arrivano due nuovi obiettivi, il Nikkor Z DX 16-50mm f/3.5-6.3 VR e il Nikkor Z DX 50-250mm f/4.5-6.3 VR.

Il primo è un grandangolare zoom ultra-portatile da 135gr con lunghezza focale 16-50mm che permette di riprendere con focali da grandangolare a normale (equivalente a 24-75mm nel formato FX/35mm) ed apertura del diaframma f/3.5-6.3. Dispone di una stabilizzazione ottica VR integrata ed ha una distanza minima di messa a fuoco pari a 0.2 m. Ha inoltre un anello per le funzioni principali, tra cui messa a fuoco manuale, controllo dell’apertura diaframma e compensazione dell’esposizione.

Il secondo è un teleobiettivo zoom compatto con messa a fuoco rapida e lunghezza focale di 50-250mm che permette di riprendere con focali da teleobiettivo a normali (equivalente a 75-375mm nel formato FX/35mm). L’apertura del diaframma è pari ad f/4.5-6.3. Anche questo dispone della stabilizzazione ottica VR ed ha una distanza minima di messa a fuoco pari a 0.5 m.

La mirrorless Z 50 sarà disponibile da fine novembre a:

  • Nikon Z 50 + NIKKOR Z DX 16-50mm VR + SD 64GB 667x Pro Lexar: 1119 euro
  • Nikon Z 50 + NIKKOR Z DX 16-50mm VR + FTZ + SD 64GB 667x Pro Lexar: 1269 euro
  • Nikon Z 50 + NIKKOR Z DX 16-50mm + 50-250mm VR + SD 64GB 667x Pro Lexar: 1390 euro