Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Streaming e Web Service

Zalando abilita i pagamenti posticipati con carta di credito e bonifico bancario

Zalando, il servizio e-commerce specializzato nel settore moda e lifestyle, ha inaugurato due nuove opzioni di pagamento in Italia: “Prova prima, paga dopo!” e “Bonifico Bancario posticipato entro 18 giorni”. In pratica si tratta di metodi di pagamento posticipati: un’anteprima per il mercato italiano.

Nello specifico “Prova prima, paga dopo!” è un metodo di pagamento tramite carta di credito che consente di provare gli articoli ordinati, scegliere se tenere tutto o rendere ciò che non piace entro 10 giorni lavorativi. La chiave del meccanismo è legata al fatto che l’addebito sulla carta di credito è previsto entro due settimane dall’acquisto.

In pratica nella mail di conferma dell’ordine viene mostrata la data programmata del prelievo. “Durante l’acquisto ti verrà chiesto di inserire i dati della tua carta (Visa o Mastercard, NdR.), ma non sarà eseguita alcuna pre-autorizzazione”, spiega Zalando.

“Se renderai tutto l’ordine entro la scadenza programmata, non sarà addebitato alcun importo. Se sceglierai di rendere solo alcuni articoli dell’ordine entro le due settimane previste, ti addebiteremo soltanto ciò che hai scelto di tenere”. E oltre queste scadenze? Nessun problema, poiché si avranno 100 giorni per restituire il prodotto e quindi ottenere il rimborso.

Bonifico Bancario posticipato entro 18 giorni” è ancora più semplice. In pratica consente di pagare il proprio ordine entro 18 giorni dalla spedizione semplicemente selezionando la specifica voce in fase di acquisto. Ovviamente è compatibile anche con la possibilità di resi parziali.

“Siamo entusiasti di poter offrire un livello di convenienza mai visto prima dai consumatori italiani tramite questi nuovi servizi innovativi di pagamento posticipato”, ha commentato Lorenzo Pretti, Responsabile della Strategia Commerciale per il Sud Europa di Zalando. “Il nostro obiettivo è quello di offrire la massima personalizzazione per i nostri clienti, che nei diversi Paesi europei hanno differenti necessità, le quali cambiano nel tempo. In Francia abbiamo testato e lanciato con successo il sistema di pagamento posticipato con carta nel 2016. Per i clienti francesi, questo era un modo di pagare online completamente nuovo e oggi circa un terzo dei clienti francesi utilizza questa opzione di pagamento. Non vediamo l’ora di vedere i risultati anche in Italia”.