AMD Raven Ridge, Ryzen con Vega spinti all'estremo

Introduzione e sistema di test

Nei giorni scorsi abbiamo analizzato le prestazioni delle nuove soluzioni Raven Ridge di AMD. Come promesso, diamo uno sguardo più approfondito a consumi, frequenze e temperature di Ryzen 5 2400G e Ryzen 3 2200G.

In questo articolo mettiamo anche a confronto la soluzione di raffreddamento di AMD, Wraith Stealth, con il nostro chiller di fascia alta al fine di individuare il limite di consumo di Ryzen 5 2400G, indipendente dalla temperatura.

01
Clicca per ingrandire

Come noto AMD usa la pasta termoconduttiva anziché la saldatura tra il die Raven Ridge e l'heatspreader (niente paura, le CPU Ryzen di seconda generazione senza grafica integrata continueranno ad avere la saldatura), una misura che permette di risparmiare denaro ma che probabilmente è tollerabile nel funzionamento quotidiano.

AMD Ryzen 5 2400G AMD Ryzen 5 2400G
   
AMD Ryzen 3 2200G AMD Ryzen 3 2200G
   

Ovviamente abbiamo fatto girare una serie di carichi molto pesanti per mettere sotto torchio entrambi i processori. Per cui non deve sorprendervi del fatto che abbiamo capiti, e siamo riusciti, a portare Ryzen 5 2400G al throttling. Non ci aspettavamo, tuttavia, il comportamento della GPU integrata Radeon Vega che vedrete nelle prossime pagine.

Per questa prova usiamo, oltre alle due nuove soluzioni AMD, una motherboard Gigabyte AB350N Gaming WiFi con due moduli G.Skill FlareX DDR4-3200 da 8GB e il dissipatore Wraith Stealth di AMD.

02

Per stabilire i limiti dei processori Raven Ridge di AMD, dobbiamo spingerli al limite. È qui che entra in gioco il potente compressore Eiszeit 2000. L'abbiamo combinato a un waterblock Alphacool Eisblock XPX, sostituendo il Wraith Stealth offerto in bundle. I componenti sulla motherboard sono stati raffreddati da aria a 22°C grazie a un ventilatore.

03
Clicca per ingrandire

Prima di entrare nel merito delle prove, ecco il materiale e l'equipaggiamento usato per la prova:

Sistema AMD Ryzen 5 2400G
AMD Ryzen 3 2200G
Gigabyte AB350N-Gaming WiFi
G.Skill FlareX DDR4-3200 (2x 8GB)
Crucial MX300 1TB
be quiet! Dark Power Pro 11 850W
Raffreddamento AMD Wraith Stealth
Alphacool Eisblock XPX
Alphacool Eiszeit 2000 Chiller
Thermal Grizzly Kryonaut (usata nella sostituzione dei dissipatori)
Case PC MIcrocool Banchetto 101
Monitor Eizo EV3237-BK
Consumi rilevati

Sensori motherboard, HWiNFO64, AIDA64, Software personalizzato
Misura DC senza contatto al connettore EPS 8 pin
Misura diretta della tensione all'alimentatore e altri componenti
Un oscilloscopio digitale multi canale con funzione di archiviazione Rohde & Schwarz HMO 3054, 500 MHz
Due sonde amperometriche Rohde & Schwarz HZO50 (1mA - 30A, 100 kHz, DC)
Due Rohde & Schwarz HZ355 (sonde 10:1, 500 MHz)

Temperature rilevate Un videocamera a infrarossi Optris PI640 80 Hz + PI Connect Monitoraggio e registrazione all'infrarosso in tempo reale 
Sistema operativo Windows 10 Pro (1709, con tutti gli aggiornamenti)

Comportamento con i giochi

The Witcher 3 (Skellige)

The Witcher 3 è il gioco che abbiamo scelto per rilevare i consumi perché quasi sempre genera risultati in linea con i power limit definiti dai produttori. La mappa Skellige è quella che carica maggiormente GPU e convertitori di tensione, quindi l'abbiamo usata per la prova. I carichi sul processore sono piuttosto sotto la media però, specie perché questo titolo non scala bene all'aumentare del numero di core.

AMD Ryzen 3 2200G

Il modello minore tra i due Raven Ridge tocca una media di 32W nella nostra sessione di 15 minuti, inclusi picchi fino a 62W. L'intervallo prestazionale da 34 a 43 FPS, a seconda della scena, mostra che si tratta di un chip efficiente. Le temperature del processore arrivano a un picco di 44 °C, mentre i convertitori di tensione arrivano a 48 °C. Si tratta in ambedue i casi di risultati davvero buoni.

test 01

Una frequenza media di 2,86 GHz è decisamente inferiore alla frequenza base del 2200G, il che significa che c'è ancora margine a sufficienza. Lo stesso non possiamo dirlo per la GPU integrata, che lavora al limite di 1100 MHz quasi tutto il tempo.

test 02

AMD Ryzen 5 2400G

Ryzen 5 2400G è più veloce ma è anche più affamato di energia. La sua media di 40W e un picco di 85W sono nettamente superiori rispetto a quanto visto con Ryzen 3 2200G. In cambio tocca un frame rate tra 38 e 50 FPS.

test 08

I core Zen del 2400G operano a frequenze più alte, anche se la loro frequenza nel tempo è un po' irregolare. Nel frattempo, la GPU Vega lavora quasi costantemente a 1240 MHz.

Abbiamo misurato temperature più alte, ma usando il dissipatore stock di AMD rimangono sotto 50°C. La sua ventola non è troppo rumorosa.

test 04

Benchmark Final Fantasy XV

Il benchmark standalone di Final Fantasy XV non ha un posto fisso nella nostra suite ma ci permette di testare a 1280x720 usando le impostazioni più basse con HairWorks disattivato. La ragione per cui lo usiamo è che Final Fantasy applica un buon carico sulla CPU. In netto contrasto con The Witcher 3, questo gioco usa tutti i core disponibili.

AMD Ryzen 3 2200G

Ryzen 3 2200G, con i suoi 4 core Zen e 512 Stream processors, produce tra 24 e 30 FPS, un risultato che non permette di giocare bene. Il benchmark fa salire il consumo medio a 37W, e il picco arriva a 67W. Le temperature medie misurate sono di poco più di 45 °C per il processore e ~48 °C per i convertitori di tensione. Numeri che non sono certo causa di preoccupazione.

test 05

La frequenza della CPU oscilla tra una media di ~2,8 GHz e un massimo di 3,6 GHz. Di nuovo la GPU è ancorata a 1100 MHz per quasi tutto il benchmark.

test 06

AMD Ryzen 5 2400G

Solo perché Ryzen 5 2400G è più veloce, non significa che sia effettivamente veloce. Il frame rate tra 26 e 36 FPS fluttua abbastanza; crediamo che ciò sia dovuto alla memoria DDR4 piuttosto lenta condivisa tra CPU e GPU.

La temperatura media arriva adesso a 54°C, mentre i convertitori di tensione raggiungono 58 °C. Risultati ancora nella norma. La soluzione di raffreddamento Wraith Stealth è all'altezza del compito, fintanto che fate girare carichi normali e non overcloccate.

test 07

La CPU rimbalza tra ~3 GHz e 3,7 GHz, mentre la GPU sta quasi costantemente a 1240 MHz. I cali evidenti colpiscono quasi sempre il processore e la GPU integrata nello stesso momento, il che fa pensare che siano causati da transizioni di scena o un carico di qualche tipo.

test 08

Alla fine Ryzen 5 2400G si comporta piuttosto bene a 720p. Certo, come abbiamo visto nel precedente articolo, permette anche di giocare a 1080p se abbassate i dettagli a sufficienza. I titoli più vecchi come Need for Speed: Underground 2 e GTA: San Andreas girano tranquillamente a 1920x1080, anche con anti-aliasing attivo!

Perdere il simultaneous multi-threading e tre Compute Unit rende Ryzen 3 2200G una scelta peggiore, malgrado il suo prezzo minore. Se non volete overcloccarlo, riservatelo a sistemi da ufficio o semplici HTPC per la riproduzione di video, a meno che non vi accontentiate della risoluzione 720p.

Continua a pagina 2

Pubblicità

AREE TEMATICHE