AMD vuole tornare ai fasti dell'Athlon 64

Dopo un anno di Ryzen, AMD può guardare al futuro con grande ottimismo nel settore dei microprocessori desktop e mobile. Le proposte sono competitive e in base ai piani noti, dovrebbero esserlo anche in futuro.

ryzen 01

Tra poco meno di un mese metteremo le mani sulla seconda generazione Ryzen basata sull'affinamento dell'architettura Zen (Zen+) e il processo produttivo a 12 nanometri. L'azienda, se continuerà a operare bene sul fronte marketing e vendite, potrebbe quindi incalzare ancora di più Intel.

ryzen 04
Le piattaforme in uscita nel 2018 - clicca per ingrandire

Secondo Jim Anderson, SVP e GM della divisione Computing and Graphics, l'obiettivo di AMD nel breve termine è raggiungere i livelli di quote di mercato che l'azienda vantava nei primi anni 2000, quando prima gli Athlon 64 e poi gli Athlon 64 X2 riuscirono a rappresentare un serio problema per Intel e i suoi Pentium. Si parla più nel concreto di una quota di circa il 20% del mercato desktop e poco meno di tale numero di quello notebook.

ryzen 02
Clicca per ingrandire

È possibile? Non si può certo escluderlo se pensiamo che nel 2017 la quota delle CPU desktop AMD è cresciuta del 50% su base annua, traghettando l'azienda dall'8% al 12% (Q4 2016 vs Q4 2017).

Nei primi mesi del 2018 il 50% delle vendite della divisione client si possono ricollegare ai processori Ryzen, un passo avanti rispetto al 40% della fine dello scorso anno.

ryzen 03
Clicca per ingrandire

Nel corso del 2018 AMD si aspetta il debutto di 60 nuove piattaforme OEM con CPU Ryzen, la maggior parte mobile. Un mercato da presidiare, ancora molto fedele a Intel, che secondo le stime di AMD vale 10 miliardi di dollari e quindi rappresenta una grande opportunità di crescita.


Tom's Consiglia

Vuoi un processore potente con GPU integrata che ti permetta di giocare? Ryzen 5 2400G è quello che fa per te.

Pubblicità

AREE TEMATICHE