Hot topics:
3 minuti

Android, arriva Files Go il primo file manager di Google

Google ha finalmente reso disponibile a tutti gli utenti Android sul Google Play Store Files Go, il primo file manager ufficiale di BigG.

Android, arriva Files Go il primo file manager di Google

Files Go, la prima app per la gestione di file e cartelle firmata Google e destinata al sistema operativo mobile Android è uscita dalla beta ed è approdata sul Play Store. Per BigG si tratta di una novità, perché fino ad oggi l'OS del robottino verde non aveva mai avuto un file manager ufficiale, ma l'a non va a colmare una grave lacuna, visto che ovviamente molti produttori di prima fascia già da tempo preinstallavano app con funzioni simili, senza contare i tanti file manager di terze parti già disponibili sullo Store.

Come mai dunque a Mountain View si sono decisi solo dopo 10 anni a introdurre un proprio file manager? La risosta è semplice: perché poche ore fa, assieme alla disponibilità della versione 8.1 di Android Oreo, Google ha annunciato anche quella di una nuova versione del suo sistema operativo, Android Oreo Go Edition, pensato soprattutto per i dispositivi di fascia bassa. Una mossa sensata, indirizzata soprattutto ai vari mercati emergenti, dove Android è diffusissimo ma dove la maggior parte degli smartphone venduti sono di fascia bassissima e non garantiscono quindi un'esperienza d'uso soddisfacente con la versione standard dell'OS.

1

Non a caso oltre ad Android Go Google ha reso disponibile anche una versione Go di tutte le sue principali applicazioni, da YouTube a Google Maps, passando per Gmail, in grado di occupare il 50 % di spazio in meno sul telefono rispetto alle controparti normali. Nell'occasione quindi ha fatto il suo esordio anche Files Go.

Noi lo abbiamo provato brevemente su un Nubia N1 equipaggiato con un SoC  MediaTek Helio P10 MT6755 e 3 GB di RAM e ovviamente l'app è risultata fluidissima e molto reattiva. L'interfaccia è assai semplice: una volta avviata infatti ci si trova dinanzi alla schermata principale, organizzata in schede in cui sono visualizzati tutti i file presenti sullo smartphone, divisi per contesto (musica, video, foto etc.). Il file manager è anche in grado di individuare le app inutilizzate e i file duplicati e può gestire anche la cache delle varie app.

2

In basso è presente una barra con due voci, archiviazione e file: se si sceglie la seconda anziché la prima la visualizzazione cambierà e apparirà un elenco delle varie categorie, download, file, audio, video, immagini, file ricevuti etc. in cui cercare manualmente i file da eliminare. Files Go infine consente anche di trasferire i file su SD, effettuare un backup su Google Drive o condividere i file con altri dispositivi sui cui sia presente Files Go, senza bisogno di una connessione dati ma semplicemente sfruttando la rete WiFi. Il trasferimento inoltre è sicuro in quanto i dati sono cifrati.

3

Files Go insomma non rivoluziona la gestione dei file su Android, ma è sicuramente una gradita sorpresa e completa il panorama delle app firmate Google, per chi vuole utilizzare solo servizi e funzioni stock. Se volete provare Files Go potete scaricarla da qui.


Tom's Consiglia

Huawei P8 Lite 2017 è uno dei migliori smarthone nella sua fascia di prezzo.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Smartphone Android?
Iscriviti alla newsletter!