Apple Pay, si avvicina l'arrivo in Italia

Apple Pay possiede da oggi la pagina ufficiale di supporto in lingua italiana. Il sistema di pagamenti mobile del colosso di Cupertino si appresta dunque ad arrivare nel bel Paese, tentando di replicare il successo riscosso negli Stati Uniti

, dove le transazioni effettuate attraverso iPhone, iPad, Apple Watch ed i nuovi MacBook Pro sono in continua crescita.

Immagine Corpo 1 Apple Pay

È stata dunque attivata la sezione Informazioni su Apple Pay, nella quale viene dettagliatamente descritto il funzionamento del sistema e vengono fornite le indicazioni per poter abilitare un qualsiasi esercizio commerciale alla ricezione dei pagamenti. Molto interessante la parte dedicata agli sviluppatori, che descrive la metodologia per integrare Apple Pay in applicazioni terze.

Difficile poter parlare, oggi, di tempistiche precise circa l'attivazione di Apple Pay in Italia. La creazione della pagina di supporto rappresenta senza dubbio un indizio importante circa la volontà del colosso di Cupertino di stringere quanto più possibile i tempi. Molto dipenderà dagli accordi con gli Istituti di Credito, aspetto che in alcuni mercati ha creato non pochi problemi.

Immagine Corpo 2 Apple Pay

A differenza di quanto accaduto negli Stati Uniti, dove le transazioni effettuate con Apple Pay sono cresciute del 50% tra dicembre 2015 e dicembre 2016, il servizio fatica ad ingranare, ad esempio, in Australia. Complice di questa difficoltà proprio i rapporti tesi tra la Mela morsicata e gli Istituti di Credito australiani, infastiditi (per loro stessa ammissione) dall'accentramento di potere e funzioni nelle mani del colosso di Cupertino in relazione ad Apple Pay.

L'attivazione in un nuovo Paese di un servizio che coinvolge questo tipo di transazioni necessita dunque di una precisa pianificazione. Apple Pay, salvo stravolgimenti, dovrebbe arrivare in Italia nel corso del 2017, pronto a conquistare una nuova ed importante fetta di guadagni.

Pubblicità

AREE TEMATICHE