Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
36 minuti

Assemblare un PC, guida per principianti

In questo articolo, il primo di una serie, mostriamo come assemblare un PC da zero. L'articolo, corredato da molte immagini, permetterà anche ai meno esperti di acquistare i componenti e assemblarsi il proprio PC, senza dover ricorrere a un tecnico.


Questa guida si compone di tre parti, a cui potrete accedere direttamente da questi link:

Parte 1: Assemblare un PC, guida per principianti

Parte 2: Guida installazione PC: il Sistema Operativo

Parte 3: Guida installazione PC: Windows, Driver e Software

Introduzione

Molti lettori ci inviano mail per chiederci una guida all'installazione di un PC, partendo dai singoli componenti. Non tutti sono degli smanettoni, e se per alcuni di voi aggiungere un nuovo hard disk al proprio PC o cambiare la scheda grafica sono operazioni molto semplici, per altri è più complicato, e a volte la paura di danneggiare il sistema è un ostacolo insormontabile.

In questa guida mostriamo, passo per passo, come assemblare un PC da zero, dandovi le giuste informazioni e precauzioni da prendere durante l'assemblaggio. Ovviamente correderemo tutti i passaggi con fotografie, così da rendere il tutto più chiaro.

Speriamo, con questa guida, di aiutare chi vuole assemblare il proprio PC, risparmiando sui costi aggiuntivi che avrebbe rivolgendovi ad un negoziante e forse gettando le basi per una passione duratura.

In questo articolo, il primo di una serie, ci occuperemo del montaggio dei componenti. Successivamente parleremo del primo avvio del sistema, quindi del BIOS e dell'installazione di Windows, e termineremo con alcuni consigli utili per mantenere il proprio PC sempre aggiornato e affidabile.

Componenti scelti

Per questo articolo abbiamo scelto una piattaforma Intel Socket 775, quindi tutte le procedure e le immagini riguarderanno l'assemblaggio di un PC basato su Intel. Tuttavia, le procedure sono riproducibili anche nel caso di un sistema AMD, poiché nell'installazione l'unica vera differenza consiste nel socket, AM2 anziché 775.

Socket CPU: il Socket è l'alloggiamento del processore sulla motherboard. È formato da un determinato numero di "fori" o di piedini, che varia in base al modello, in corrispondenza dei pin o dei contatti di collegamento del processore.


Clicca sull'immagine per ingrandirla

I componenti scelti sono i seguenti:

  • Scheda madre Asus P5E3 Deluxe
  • Intel Core 2 Duo E6850
  • 2x 1GB DDR3 Crucial Ballistix
  • Scheda Grafica ATI HD2900XT
  • Zalman CNPS 9700LED
  • Hard Disk Western Digital WD5000AAKS
  • Coolermaster Real Power Pro 850W
  • Masterizzatore DVD

La motherboard è basata su chipset X38 con supporto alle memorie DDR3, PCIe 2.0 e tecnologia Crossfire. La CPU è un modello dual core con bus a 333 MHz e frequenza di 3 GHz. Molti di questi componenti fanno parte anche della nostra nuova piattaforma di prova, che utilizzeremo per i futuri test sui vari componenti hardware.

Scheda madre

Scegliere la scheda madre, o motherboard, è probabilmente uno dei passi più difficili nell'acquisto dei componenti per un nuovo sistema. I modelli in circolazione sono molti, spesso variazioni dello stesso chipset. A volte le differenze di prestazioni sono minime, e non tali da pesare sulla decisione d'acquisto.

Chipset: il chipset, posizionato sulla scheda madre, è un insieme di chip che si occupa di smistare e dirigere determinate informazioni tra i vari componenti del PC (CPU, RAM, Hard disk, etc).

Il suggerimento che possiamo darvi è cercare di scegliere dei modelli basati sui chipset più recenti, poiché questi offrono le funzionalità più avanzate e la compatibilità con i processori odierni e futuri.

Le differenze tra due motherboard basate sullo stesso chipset riguardano unicamente le funzionalità aggiuntive, la tipologia di componenti utilizzati, i sistemi di raffreddamento e gli accessori inclusi nella confezione. Questi fattori possono anche raddoppiare o triplicare il prezzo di una scheda madre. Se non avete particolari necessità, non ha senso acquistare un modello dotato di controller aggiuntivi a un prezzo molto caro, poiché il modello base potrebbe offrire già tutto il necessario.

La questione cambia se siete appassionati, o se volete effettuare esperimenti di overclock, condizione in cui un sistema di alimentazione della CPU più potente o un sistema di raffreddamento di alto livello possono fare la differenza. Tuttavia, in questo caso conoscerete già a fondo le schede madri e quello di cui avete bisogno. Tuttavia, ciò non significa che con una motherboard di basso costo l'overclock sia impossibile: ormai tutti i modelli dispongono delle funzionalità basiche che permettono di overcloccare decentemente una CPU.

In base al vostro budget, scegliete una motherboard basata sull'ultima famiglia di chipset, Intel o AMD, dotata unicamente delle caratteristiche di cui realmente necessitate, poiché non ha senso pagare di più per funzionalità che non utilizzerete. In molti casi anche i modelli MicroATX, dal costo generalmente minore, potrebbero essere delle buone scelte.

Continua a pagina 2
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Audio?
Iscriviti alla newsletter!