Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
News su Guide ai regali di Natale
10 minuti

Recensione - Test dell'Asus Eee Pad Transformer, Tablet Android che si trasforma in Netbook.

Benchmark

In questi grafici potete vedere i risultati ottenuti con i benchmark Quadrant, Linpack, NenaMark e AnTuTu e ulteriori due benchmark che misurano le prestazioni del browser, Rightware Browsermark e Javascript Sunspider. Ricordiamo che potete confrontare i risultati con quelli degli altri Tablet che v'interessano, poiché tutte le nostre prove sono fatte con gli stessi parametri, così da permettere una confronto diretto.

Asus Eee Pad Transformer - Benchmark Quadrant

Asus Eee Pad Transformer - Benchmark Linpack

Asus Eee Pad Transformer - Benchmark NenaMark

Asus Eee Pad Transformer - Benchmark AnTuTu

Asus Eee Pad Transformer - Benchmark Browsermark

Asus Eee Pad Transformer - Benchmark Javascript Sunspider

Pagina precedente

Qualità di connessione

Siccome il Transformer non è dotato di connettività dati, possiamo misurare solo la velocità di navigazione su rete wireless.

Asus Eee Pad Transformer - Velocità connessione Wi-Fi

I risultati sono determinati dalla piattaforma hardware, e sono alla pari con quelli ottenuti dagli altri prodotti simili.

Conclusioni

Eee Pad Transformer (TF101) costa 399 euro, mentre in bundle con la tastiera il prezzo diventa di 499 euro. La piattaforma hardware è quella classica usata dalla stragrande maggioranza del Tablet in circolazione, cioè il SoC Nvidia Tegra 2 250, così come il sistema operativo Android 3.x. Da questo punto di vista il Transformer non ha particolari pregi o difetti, ma considerando che i primi modelli in circolazione sono contraddistinti da una dotazione molto basilare, Eee Pad Transformer va oltre offrendo già integrata nella scocca una connessione MiniHDMI e un lettore di schede MicroSD.

Asus Eee Pad Transformer - Clicca per ingrandire

Anche il software è stato personalizzato con alcune App per la gestione dei contenuti multimediali, alcuni sfondi e una tastiera estesa più completa. Sono piccoli accorgimenti che fanno però piacere e aiutano Asus a differenziare il suo prodotto.

L'unica perdita evidente è il modulo 3G per la connettività UMTS. Più che un pregio o un difetto, questa mancanza posiziona il Transformer in un chiaro segmento di mercato; chi necessità di una connessione dati in movimento dedicata dovrà rivolgersi altrove, mentre chi si trova bene con il solo WiFi, o condivide la connessione dati con uno smartphone, non troverà limitazioni d'uso. Quel che è certo è che la perdita del modulo dati (che solitamente incide per circa 100 euro sul prezzo finale), ha permesso ad Asus di vendere il Transformer a un prezzo concorrenziale - attualmente, nella sua categoria, è uno dei Tablet più economici.

Un ruolo molto importante è ricoperto dalla tastiera, principalmente perché non è una semplice tastiera. Oltre alle due porte USB e a un lettore di memory card SD/MMC, include anche una batteria, che all'atto pratico è in grado di raddoppiare l'autonomia del Tablet. 15 ore di navigazione Web o 17 ore in riproduzione video continua sono risultati record. In questo contesto il prezzo di 100 euro della tastiera non appare così elevato. Se però la comprerete separatamente, e non in bundle, vi costerà 149 euro. A nostro avviso, vale realmente la pena considerare il bundle a 499 euro.

Se state cercando un Tablet Android e non v'interessa la connettività 3G, Eee Pad Transformer è uno dei prodotti che dovrebbe rientrare nella vostra lista dei desideri. Peccato solo per la fotocamera, ma per tutto il resto, vi soddisferà.

Continua a pagina 11
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Tablet Android?
Iscriviti alla newsletter!