Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
5 minuti

Asus ROG Maximus IX Formula e Code, gemelle diverse

Arrivano sul mercato le motherboard Asus ROG Maximus IX Formula e ROG Maximus IX Code per processori Intel Kaby Lake. Scatti ravvicinati e caratteristiche tecniche.

Asus ROG Maximus IX Formula e Code, gemelle diverse

Il debutto dei nuovi processori Intel Core di settima generazione (nome in codice Kaby Lake) è accompagnato da una schiera di nuove scheda madre basate sui chipset della serie 200.

Leggi anche: Test Core i7-7700K e Core i5-7600K: Intel Kaby Lake in prova

La taiwanese Asus ha presentato diversi modelli compatibili con le nuove CPU e tra questi troviamo la ROG Maximus IX Formula, una scheda madre ATX di fascia alta con un prezzo di 399 euro e caratteristiche di assoluto rilievo, votate a un pubblico esigente, quello degli overclocker.

Maximus IX 04
Clicca per ingrandire

Di seguito potete vedere la nuova motherboard di Asus, di cui vi descriviamo le caratteristiche tecniche. Al centro di tutto troviamo il chipset Intel Z270, un miglioramento marginale del precedente Z170.

La motherboard è dotata di un regolatore di tensione con 8+2 fasi digitali con condensatori 10K black metallic e altri componenti di prima qualità che compongono la tecnologia Asus Extreme Engine Digi+, che migliora la stabilità e l'overclock. Per la CPU troviamo un connettore a 8 pin dedicato, mentre per la memoria ci sono quattro slot DDR4 per un totale di 64 GB fino a 4133 MHz (OC).

Maximus IX 25
Clicca per ingrandire

La Maximus IX Formula supporta le tecnologie Nvidia SLI (2-way) e AMD 3-way CrossFireX grazie alla presenza di due slot PCI Express 3.0 x16 (che possono funzionare singolarmente in modalità x16 o x8/x8) e un PCI Express 3.0 x4 (lunghezza x16 ma solo quattro linee PCIe). La motherboard ha anche tre PCIe 3.0 x1.

Poiché gli SSD M.2 NVMe stanno prendendo sempre più piede, Asus ha dotato la Maximus IX Formula di due slot (uno verticale) in grado di supportare altrettante unità. Uno di questi slot supporta anche SSD M.2 SATA. La motherboard è inoltre Optane Memory Ready, ossia supporterà le future unità Intel Optane basate su memoria 3D XPoint. Il chipset Z270 gestisce sei porte SATA 6 Gbps.

Maximus IX 14
Clicca per ingrandire

A occuparsi della connettività troviamo un controller di rete Intel I219V (con tecnologie LANGuard e ROG GameFirst di Asus), ma c'è anche il supporto Wi-Fi 802.11ac (dual-band, MU-MIMO) e Bluetooth 4.1, con un modulo antenne esterno in bundle.

La parte audio è gestita da un codec ALCS1220 ROG SupremeFX a otto canali, con DAC ESS ES9023P (10 canali), per una riproduzione audio di alta qualità (fino a 32 bit/192 kHz). Oltre a jack audio placcati oro per ridurre al minimo le interferenze, Asus ha inserito nel pannello posteriore un'uscita ottica S/PDIF.

Nutrito il parco delle USB. Due controller ASMedia gestiscono un totale di tre porte USB 3.1, una porta USB 3.1 per il pannello frontale e due nel pannello posteriore (una Type A e una Type C). Il chipset Z270 mette a disposizione altre sei USB 3.0 (quattro nel pannello posteriore e due sulla scheda) e altrettante USB 2.0 (quattro nel pannello posteriore e due sulla scheda).

Maximus IX 13
Clicca per ingrandire

Tecnicamente parlando, tutte queste caratteristiche basterebbero già alla stragrande maggioranza degli utenti, ma la Maximus IX Formula va ben oltre. Si parte con CrossChill EK II, un sistema di raffreddamento ibrido (aria e liquido) realizzato insieme alla slovena EK Water Blocks che si occupa di raffreddare i VRM. Secondo Asus questa seconda versione ha alette più sottili che facilitano il trasporto del calore e riducono la temperatura di 4 °C rispetto al progetto precedente.

La struttura ROG Armor, sulle due facce della motherboard, blocca inoltre la propagazione del calore prodotto dalle schede video e rafforza il circuito stampato. Non vi basta? Asus ha integrato il sistema di illuminazione Asus Aura con LED RGB - la scheda ha due connettori a 4 pin per collegare eventuali strisce LED. In questo modo potrete non solo illuminare alcune parti della scheda madre, ma anche farlo in sincronia con altri componenti Asus con tecnologia Aura integrata.

Maximus IX 05
Clicca per ingrandire

Trattandosi di una motherboard per overclocker, la Formula eccelle in questo comparto con un insieme di caratteristiche molto utili. Asus Pro Clock consta di un generatore di base clock dedicato che lavora insieme alla Asus TurboV Processing Unit (TPU) per aumentare la frequenza e migliorare il controllo su tensione e base clock. La tecnologia Pro Clock riduce anche il jitter in condizioni estreme e aumenta la stabilità in overclock.

La cosiddetta "Water-Cooling Zone" permette di monitorare il sistema di raffreddamento con due connettori che si occupano di raccogliere informazioni su temperatura dell'acqua e flusso dell'acqua. Queste informazioni sono disponibili nell'utility Fan Xpert 4. La motherboard ha anche dei LED di stato integrati che indicano problemi con CPU, memoria, scheda video o dispositivi di avvio (SSD/HDD) e un display diagnostico Port 80.

Maximus IX 03
Clicca per ingrandire

Inutile dire che Asus ha costruito tutto il BIOS attorno al concetto di overclock, con moltissime funzioni per l'overclock e la gestione ottimale dell'hardware. Il tutto è accompagnato da una suite di software davvero completa. Insomma, la motherboard si presenta come un prodotto per un pubblico davvero di nicchia, quello degli overclocker a caccia di record e gli appassionati che vogliono un PC di fascia alta e non badano a spese.

Per quanto riguarda la versione Code, che costa 349 euro (50 euro in meno), abbiamo una scheda madre identica alla Formula ma con alcune mancanze: la prima è ROG Armor nella parte posteriore, la seconda è il raffreddamento a liquido EK per i VRM e la terza è la copertura della mascherina. Potete vedere la motherboard nella galleria qui sopra. 

Asus Maximus IX Formula Asus Maximus IX Formula
  
Asus Maximus IX Code Asus Maximus IX Code
  
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Motherboard?
Iscriviti alla newsletter!