Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
2 minuti

Asus XG Station trasforma gli ultrabook in gaming machine

Asus ROG XG Station 2 è un amplificatore di grafica esterno che si collega ai notebook Asus mediante connettore USB-C.

Asus XG Station trasforma gli ultrabook in gaming machine

In occasione del CES 2015 Asus ha presentato la ROG XG Station 2, una stazione per la grafica esterna utile per potenziare il comparto grafico dei notebook e trasformarli in gaming machine. Sarà disponibile nel secondo trimestre dell'anno e si connette ai portatili tramite USB-C.

asus xg station 2

Esteticamente assomiglia al desktop ROG G20, per via dello chassis nero con parti illuminate di rosso. Una parte del dispositivo è realizzata in vetro e consente di vedere le ventole di raffreddamento della scheda grafica.

Analogamente ad altri amplificatori sul mercato, l'XG Station 2 bypassa il chip grafico installato nel notebook e attiva la scheda grafica da desktop presente nella stazione esterna. Come per Alienware, dovrete acquistare la scheda con chip Nvidia o AMD che preferite. Asus non ha indicato alcuna specifica, ma se fosse analoga alle soluzioni concorrenti dovrebbe poter installare schede fino alla Nvidia GeForce GTX Titan X.

Leggi anche: I migliori notebook gaming del momento

L'aspetto interessante è che si collega ai notebook Asus mediante la porta USB-C e a quel punto si attiva l'interfaccia personalizzata Asus. Nella demo al CES il PC era un ultrabook Zenbook UX305, il che significa che non è un accessorio indirizzato esclusivamente ai prodotti della famiglia RoG. Se state pensando di usarlo con notebook concorrenti però sappiate che Asus ha già sottolineato che questa dock esterna funziona solo con i propri notebook.

Al momento non abbiamo informazioni circa disponibilità e prezzi in Italia, vi terremo aggiornati.

ASUS Zenbook UX305FA-FC002H ASUS Zenbook UX305FA-FC002H
Asus Zenbook UX305LA-FB015T Asus Zenbook UX305LA-FB015T
AREE TEMATICHE
Vuoi sapere di più su #CES 2016? Scopri la nostra pagina dedicata!