Hot topics:
3 minuti

Auto della Polizia a guida autonoma, il progetto di Ford

Ford ha depositato un brevetto per auto della Polizia a guida autonoma che saranno in grado di individuare i guidatori umani che non rispettano le leggi, emettere multe e anche individuare i migliori posti in cui nascondersi in attesa.

Auto della Polizia a guida autonoma, il progetto di Ford

"Ha trenta secondi di tempo per accostare a bordo strada e conciliare, lei è in contravvenzione", il tutto pronunciato con una voce alla Robocop. Magari non andrà esattamente così ma Ford ha comunque sviluppato un brevetto per auto della Polizia a guida autonoma, in grado di individuare i guidatori umani che non rispettano le leggi, emettere multe e persino acquattarsi in posti nascosti lungo la strada, in attesa di autisti indisciplinati.

Il brevetto in realtà è stato depositato già nel 2016 ma solo nei giorni scorsi è stato notato da alcuni colleghi di Motor1. Non sappiamo se l'auto autonoma della Polizia di Ford sarà davvero "il futuro della Legge", ma lo scenario per cui è stata pensata è plausibile e molto interessante.

Ford Police Car 796x416

Ford infatti è consapevole che ci sarà un lungo periodo di transizione in cui le auto tradizionali e quelle a guida autonoma convivranno sul mercato e per strada. Ma se queste ultime ovviamente saranno programmate per rispettare automaticamente tutti i limiti, altrettanto non si può dire degli esseri umani, che tra l'altro potranno in ogni momento prendere il controllo delle auto a guida autonoma. Per questo motivo lungo le strade la presenza della Polizia resterà ancora imprescindibile per diversi anni.

Autonomous Police Car Hiding

Tra le diverse soluzioni presenti nel brevetto ad esempio c'è anche una complessa tecnologia che consentirebbe a queste auto della Polizia di riconoscere gli autoveicoli che superano i limiti di velocità, in modo da intercettarle ed emettere la multa. Non è chiaro però se il veicolo sarà fisicamente in grado di bloccare il guidatore in contravvenzione o applicherà altre soluzioni. Limitarsi a registrare la targa per inviare la multa a domicilio ad esempio sarebbe una soluzione poco efficace se l'auto dovesse essere stata rubata in precedenza. Il brevetto comunque parla di possibilità di connettersi via wireless all'automobile, in modo da controllare cose come patente e, immaginiamo, proprietà.

ford autonomous police car patent

In ogni caso questa soluzione potrebbe non vedere mai la luce del Sole, oppure essere introdotta solo tra diversi anni. L'aspetto davvero interessante, semmai, è l'idea che, dopo aver affidato la guida dei veicoli all'Intelligenza Artificiale, in futuro anche la legge possa essere amministrata senza il bisogno di esseri umani. Non sappiamo se un'IA potrà mai avere la sensibilità giusta per far rispettare la Legge pur nella diversità delle situazioni che si possono presentare, ma un vantaggio ce l'ha già rispetto agli uomini, l'impossibilità di influenzarne il giudizio tramite offerte di soldi, sorrisi o scollature.  


Tom's Consiglia

La protagonista del film che lanciò Mel Gibson non era un'auto a guida autonoma, ma era comunque della Polizia. Interceptor resta un film da non perdere anche a distanza di tanti anni.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Auto e Moto?
Iscriviti alla newsletter!