Auto

Acea: in crescita le auto elettriche, crollano le diesel

Nel terzo trimestre 2021 le auto elettriche vendute in Europa hanno raggiunto un numero davvero importante. Con riferimento ai dati diffusi dal nuovo report redatto da Acea, infatti, le auto elettriche arrivano per la prima volta al 9,8% di market share, facendo dunque registrare un incremento del 56,7% con un totale di 212.582 unità immatricolate.

Nel dettaglio, le auto elettriche sono riuscite a fare registrare un decisivo incremento del volume di vendita sui quattro principali mercati del Vecchio Continente. Non a caso, la Spagna ha visto una crescita del 21,8%, la Francia del 34,6%, la Germania del 62,7% mentre il nostro Paese ha visto un incremento del 122%.

Tuttavia, il trimestre luglio-settembre ha registrato numeri importanti anche dalle altre forme di elettrificazione: con una crescita del 42,6%, le auto plug-in sono arrivate a quota 197.300 immatricolazioni. Per quanto riguarda l’Italia, quest’ultima ha fatto sicuramente registrare numeri rilevanti che segnano i progressi maggiori, con un +130,6%. Segue la Spagna (+87,5%), Francia (+49,5%) e Germania (+37,5%).

In forte calo le vendite di veicoli a metano (GNV) nel terzo trimestre (-48,8%). Un risultato che risulta fortemente influenzato dal calo della domanda in Italia (-39,0%); tradizionalmente il mercato più grande per questa tipologia di veicoli.

Secondo quanto reso dall’Associazione europea dei costruttori di auto, il terzo trimestre del 2021 segna un momento decisamente importante per il mercato auto europeo, considerando il sorpasso delle vetture ibride su quelle diesel. Le immatricolazioni di autovetture ibride elettriche (Hev) hanno, infatti, rappresentato il 20,7% del mercato dell’Unione europea nel terzo trimestre dell’anno, superando le vetture diesel e diventando cosi la seconda opzione di propulsore più diffusa nell’UE.