Moto

Nel futuro di Ducati potrebbe esserci l’e-Fuel

Il mondo delle moto è da sempre restio al cambiamento e a certi tipi di innovazione, e non a caso il mercato delle moto elettriche è uno di quelli che fatica di più a crescere: prezzi di acquisto molto alti e uno zoccolo duro di appassionati del motore a scoppio rendono la transizione all’elettrico, nell’ambito delle due ruote ad alte prestazioni, molto complicato. Non sorprende quindi che un marchio storico del mondo motociclistico come Ducati abbia più volte ribadito di non essere al lavoro su una moto elettrica: stando alle parole di Pierluigi Zampieri, Innovation Manager del marchio italiano oggi controllato da Volkswagen, non esisterebbe ad oggi una tecnologia in grado di soddisfare la clientela ducatista.

Ciò nonostante, esistono certe innovazioni che offrono spunti interessanti nell’ottica di realizzare una moto a zero o comunque a ridottissime emissioni gassose. I carburanti sintetici sono un tema molto caldo delle ultime settimane, anche grazie al grande impegno che Porsche sta mettendo in campo proprio in questo senso. L’impianto di produzione che Siemens Energy sta realizzando in collaborazione con Porsche dovrebbe essere in grado di produrre 130 mila litri di e-Fuel già nel 2022, per arrivare a 550 milioni di litri nel 2026: grazie alla particolare composizione chimica che utilizza solo una minuscola parte di petrolio, i carburanti sintetici emettono una quantità di CO2 prossima allo zero, e potrebbero essere quindi un’ottima soluzione per certi ambiti motoristici.

Lo scorso aprile il vicepresidente e direttore commerciale di Ducati Francesco Milicia aveva dichiarato quanto segue:

“Altri marchi facenti parte del nostro gruppo, come ad esempio Porsche, ci stanno pensando, e potrebbe essere un’ottima idea per il medio termine.”

Al momento non ci sono informazioni ufficiali in tal senso, ma considerato che Porsche e Ducati fanno parte dello stesso gruppo e ad oggi sembrano avere una esigenza comune e particolare, non è da escludere che la casa di Borgo Panigale decida di muoversi in quella direzione.