Auto

Auto volanti, dal 2019 in USA arriva Transition

Per anni abbiamo dato annunci di automobili volanti in via di sviluppo o in fase di sperimentazione, ad esempio a Dubai. Ora però questo tipo di veicoli sta per diventare realtà. Dal 2019 infatti negli USA sarà in vendita la Terrafugia Transition, automobile a due posti dotata di motore elettrico ibrido e ali pieghevoli, in grado di volare per oltre 600 km a un'altezza massima di 3mila metri e a una velocità di crociera di 160 Km/h.

Se vi state interrogando sull'omologazione sappiate che non c'è alcun problema: la Transition è un'automobile a tutti gli effetti, ma per guidarla (e decollare) c'è bisogno di possedere il patentino di pilota. Ovviamente decollo e atterraggio non potranno avvenire ovunque, ad esempio nel bel mezzo di un'autostrada, ma solo nelle aree adibite come gli aeroporti o direttamente nelle proprietà private.

transition turntable 22

L'idea infatti è quella di unire il trasporto di raccordo al volo aereo da uno scalo all'altro. In pratica si parte da casa in automobile, si va all'aeroporto, si decolla per la nuova destinazione e, una volta atterrati, ci si reca a casa, in albergo o in ufficio sempre in automobile, eliminando il bisogno di effettuare scambi da un mezzo a un altro.

Transition sta comunque lavorando anche a un secondo veicolo, chiamato TF-2, ancora più innovativo, perché di fatto è un piccolo aereo dotato di cinque rotori e pilotato da una sola persona, che però sotto la sua scocca trasporta un hub che può ospitare fino a 4 passeggeri. L'hub a sua volta può essere agganciato direttamente su una piattaforma di trasporto su ruote, diventando di fatto una sorta di furgoncino, consentendo così una transizione semplice e veloce (meno di 2 minuti) dal trasporto aereo a quello su gomma.

tf2 JPG

Transition non è una startup sorta dal nulla e con prospettive fumose: si tratta di un'azienda fondata da alcuni ingegneri del MIT specializzati in aeronautica e astronautica e poi acquisita a novembre dello scorso anno da dal gruppo cinese Zhejiang Geely Holding, un conglomerato che tra le altre possiede anche le società automobilistiche europee Volvo e Lotus. Il costo della Transition non è ancora stato ufficializzato.