Auto

Bentley: che successo il Bentayga! ogni giorno ne vende 13,7

Mettete un marchio prestigioso a costruire Suv e il successo è garantito. Sembra sia proprio successo così con Bentley: era il 2016 quando presentò Bentayga, un super sport utility vehicle extralusso e potentissimo. Molti storsero il naso, in pochi furono pronti a scommettere sulla buona riuscita di questa proposta commerciale. Eppure, Bentley ha avuto ragione.

In poco più di quattro anni, sono state vendute 20 mila Bentayga: una media di 13,7 esemplari al giorno! Con un calcolo approssimativo, se ogni Bentayga costa circa 300 mila euro, ogni giorno la casa inglese incassa circa 3 milioni di euro solo dalla vendita del suo Suv. Un ottimo risultato che dimostra quanto questo tipo di carrozzeria serva anche ai marchi per chiudere il bilancio in utile.

PESO MASSIMO

La Bentayga è fedele alla tradizione Bentley: ambiente interno lussuoso e raffinato, motori potenti per prestazioni da super car. Sotto il cofano trovo posto un enorme motore W12 biturbo da 600 Cv e 900 Nm di coppia massima. La trazione è integrale e la potenza è gestita da un cambio automatico a 8 rapporti.

Incredibile il dato di accelerazione e velocità massima: da 0 a 100 km/h in 4.0 secondi per una velocità massima superiore ai 300 km/h. Per un peso di 2.347 kg, le abilità della Bentayga sono assolutamente degne di nota. I meno esigenti, possono sempre puntare sulla versione con motore V8 di origine Volkswagen, mentre per i più attenti alle emissioni, è disponibile anche una versione ibrida plug-in.

Discutendo di auto di questo tipo, non può che tornare la solita domanda: che senso ha un salotto lussuoso che può raggiungere i 300 km/h? Difficile rispondere, se non con le logiche di mercato: i Suv piacciono, e se mettere sotto il cofano motori potenti aiuta a migliorare le vendite, perché non farlo?